logo la mia finanza
martedì 21/10/2014 Anno 9° n.294 Direttrice: Silvia Sindaco  
Le obbligazioni su logo EuroTLX
 
    
Tutte le quotazioni di oggi
 


Lamiafinanza ospita gli scatti di alcuni “narratori visivi” della realtà del nostro tempo.
Oggi le fotografie accanto agli articoli sono di Leo Torri

 



SALA STAMPA
 
  • 20/10/2014
    Anasf
    Tre criticità nel nuovo statuto Enasarco


  • 20/10/2014
    Intesa Sanpaolo
    Fusione per incorporazione di Adriano Finance 2


  • 20/10/2014
    Banca Mps
    Commento alle notizie di stampa


  • 20/10/2014
    U-Start - Idcee
    Siglata una partnership strategica


  • 20/10/2014
    Tecnocasa
    Mutui, il mercato del credito sta dando segnali di ripartenza


  • 20/10/2014
    Axa Assicurazioni
    Riparte FuturAxa, il graduate program con Università Bocconi


  • 20/10/2014
    Gruppo Cariparma Crédit Agricole
    “Orizzonte Ortofrutta”, una nuova offerta di servizi per tutte le aziende del settore


  • 20/10/2014
    Exprivia
    Anthilia Sgr e Banca Popolare Di Bari sottoscrivono il minibond emesso da Exprivia Healthcare It


  • 20/10/2014
    Source
    Paul Jackson nominato direttore del nuovo team di ricerca


  • 20/10/2014
    Amundi
    Nasce Patrimoine, nuovo comparto della Sicav lussemburghese Amundi Funds


  • 20/10/2014
    Igd Siiq
    Conclusa con successo l’offerta in opzione dell’aumento di capitale, sottoscritto il 99,75% per un ammontare pari a 199.180.906,89 euro


  • 20/10/2014
    Atlantia
    Andamento traffico al 30 settembre 2014. Acconto sui dividendi 2014 pari a 0,355 euro per azione


  • 20/10/2014
    Gruppo Cariparma Crédit Agricole
    Stanziati 50 milioni di euro per le zone colpite dalle recenti alluvioni


  • 17/10/2014
    Ministero dell'Economia e delle finanze
    Settima emissione del Btp Italia, tasso cedolare annuo minimo garantito 1,15 %


  • 17/10/2014
    Veneto Banca
    Annunciata l'adesione ad Assoreti Pmi


  • 17/10/2014
    Allianz
    Cresciuta del 15% a 7,7 miliardi di dollari nella Classifica Interbrand dei marchi globali


  • 17/10/2014
    Eni
    Firmato un accordo di cooperazione con Kogas per i settori upstream e Gnl


  • 17/10/2014
    Notorious Pictures
    Siglato primo accordo con Rts, la tv nazionale svizzera, per la diffusione di sette film


  • 17/10/2014
    Fca
    Vendite in Europa nel mese di settembre 2014


  • 17/10/2014
    Kinexia
    La controllata Innovatec approva l'emissione di un "green bond" per un valore massimo nominale di euro 15 milioni


    
Tutti i comunicati
 

CBS Associati srl
viale Premuda, 46 - 20129 Milano
P.Iva 04721910968 - ROC n° 16951
 



 

Lamiafinanza.it
Registrazione del Tribunale di Milano
n° 775 del 15 dicembre 2006
Disclaimer  |  Contatti  |  Chi Siamo

Feed Rss
comunicati stampa 14/03/2011
Banca d'Italia
Comunicati stampa

Banca Ubae sottoposta a gestione provvisoria
Condividi su... Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa Invia Aumenta dimensione del carattere Diminuisci dimensione del carattere
 

In relazione all’evoluzione della crisi libica, in linea con la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU del 26 febbraio 2011, il Consiglio UE ha disposto, con i regolamenti n. 204/2011 e n. 233/2011, misure di congelamento, in data 11 marzo 2011, nei confronti, tra gli altri, della Banca Centrale Libica (BCL) e della Libyan Foreign Bank (LFB).

Tali soggetti risultano controllanti e principali finanziatori di Banca UBAE Spa di Roma.

In relazione a ciò, la Banca d’Italia, con provvedimento del 12 marzo 2010, assunto in via di urgenza, ha disposto la sospensione degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo di Banca UBAE e la sottoposizione della stessa alla gestione provvisoria, ai sensi dell’art. 76 del d.lgs. 385/93 (TUB). Sono stati nominati commissari il dott. Vincenzo Cantarella e il dott. Maurizio Losavio, che si sono insediati in data 14.3.2011.

La gestione della banca è affidata agli organi straordinari, che operano sotto la supervisione della Banca d’Italia, tenendo conto delle indicazioni del Comitato di Sicurezza Finanziaria.

Il provvedimento è volto a presidiare la gestione di Banca UBAE, con specifico riguardo all’esigenza di assicurare il rispetto delle misure internazionali; la banca prosegue regolarmente la propria attività.


Archivio articoli
La turbolenza non è finita
Secondo Giordano Lombardo, Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments, la volatilità sui mercati è destinata a durare. Almeno finché non cambieranno le politiche monetarie e fiscali
tutti gli articoli
Rc auto: quale contratto
La bonus-malus à la formula più utilizzata, ma non l’unica. Ecco come scegliere il contratto più adatto alle proprie esigenze, a quali aspetti prestare attenzione, e come risparmiare sui premi
tutti gli articoli
Tanti mattoni per costruire il portafoglio
Gli Etf possono essere utilizzati per realizzare investimenti diversificati, sia sui mercati azionari, sia su quelli obbligazionari
tutti gli articoli
La finanza globale e la prossima crisi
I conflitti e i rischi di epidemie possono produrre effetti consistenti sui mercati. E la capacità dei listini di resistere agli eventi destabilizzanti si misura con precisione
tutti gli articoli
Non rallenta la domanda di debito emergente
Lo scenario macro e la ricerca di rendimenti continuano a favorire questa asset class. Come spiega Steve Ellis, gestore del FF Emerging Market Debt Fund
tutti gli articoli
Capire gli strumenti
Caratteristiche e vantaggi di un prodotto che, replicando un ampio ventaglio di attività sottostanti, permette di accedere a strategie finanziarie raffinate, abitualmente riservate ai professionisti
tutti gli articoli
Bce, dopo il taglio dei tassi toccherà al “quantitative easing”?
La possibilità che la Banca centrale europea decida gli acquisti di titoli di Stato, è sempre più legata alle aspettative sull’inflazione
tutti gli articoli
Europa: tre ostacoli sulla strada della ripresa
Secondo John Greenwood, capo economista Invesco, austerità, indebitamento del settore privato e super euro continuano a frenare l’economia del continente
tutti gli articoli
Azioni, una questione di “stile”
I titoli “growth”, storicamente, hanno offerto un rendimento complessivo maggiore rispetto sia ai “value”, sia a un investimento standard, grazie al contributo degli alti dividendi distribuiti
tutti gli articoli