logo la mia finanza
lunedì 22/09/2014 Anno 9° n.265 Direttrice: Silvia Sindaco  
Le obbligazioni su logo EuroTLX
 
    
Tutte le quotazioni di oggi
 


Lamiafinanza ospita gli scatti di alcuni “narratori visivi” della realtà del nostro tempo.
Oggi le fotografie accanto agli articoli sono di Leo Torri

 



SALA STAMPA
 
  • 19/09/2014
    Prada
    Approvati i risultati del gruppo al 31 luglio 2014. Confermata la strategia di crescita di medio termine


  • 19/09/2014
    Banca Mps
    Abruzzo, la crisi morde ancora


  • 19/09/2014
    Bignami Associati
    Imprese costruite per durare? Grazie alla governance, si può


  • 19/09/2014
    Carmignac
    Carmignac: da oggi prima società ad operare in renminbi


  • 19/09/2014
    Digital Magics
    Sottoscritto aumento di capitale di 450 mila euro in Prestiamoci


  • 19/09/2014
    Fiat Group Automobiles
    Siglato con Mitsubishi Motors Corporation un memorandum d’intesa per una possibile cooperazione su veicoli


  • 19/09/2014
    Banca Mps
    Il vice presidente Turchi e la consigliera Demartini rassegnano formalmente le dimissioni dal Cda


  • 18/09/2014
    Aiaf
    Paolo Guida: "Sotto le attese la prima Tltro"


  • 18/09/2014
    Cnh Industrial
    I motori Fpt Industrial per la gamma Euro VI di Tata Daewoo


  • 18/09/2014
    Eurovita
    Giancarlo Chiaromonte lascia l’azienda dopo 15 anni


  • 18/09/2014
    Axa Investment Managers
    Nasce il blog dedicato a promotori finanziari e private banker


  • 18/09/2014
    Banca Mps
    Nuovo accordo ad hoc per la vitivinicoltura della Maremma


  • 18/09/2014
    Fineco
    Riapre la scuola di trading


  • 18/09/2014
    Eni
    Importante scoperta di petrolio in Ecuador


  • 18/09/2014
    Efpa Italia
    Aldo Varenna nominato vice presidente Efpa Europe


  • 18/09/2014
    Fiat
    Pricing del prestito obbligazionario garantito


  • 18/09/2014
    Eni
    Delibere del consiglio di amministrazione


  • 18/09/2014
    Generali Investments Europe
    Aperto a nuovi investimenti il fondo Absolute Return Credit Strategies


  • 17/09/2014
    UniCredit
    Accordo con FederlegnoArredo per il sostegno delle aziende del settore contract alberghiero e ricettività


  • 17/09/2014
    Notorious Pictures
    Ricavi e marginalità in forte crescita, utile pari a 4,7 milioni di euro al 30 giugno 2014


    
Tutti i comunicati
 

Lamiafinanza.it
Registrazione del Tribunale di Milano
n° 775 del 15 dicembre 2006
Disclaimer  |  Contatti  |  Chi Siamo

    
CBS Associati srl
viale Premuda, 46
20129 Milano
P.Iva 04721910968
ROC n° 16951





 


Feed Rss
comunicati stampa 19/04/2011
UniCredit Private Banking
Comunicati stampa

Alla presenza del premio Nobel Michael Spence, lanciata oggi l'iniziativa Preferred Partners
Condividi su... Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa Invia Aumenta dimensione del carattere Diminuisci dimensione del carattere
 

Fa tappa a Milano il roadshow per presentare al network Private Banking di UniCredit la selezione dei partner di asset management. Durante la giornata si è parlato anche di “Scenari e prospettive dei mercati finanziari” con il premio Nobel per l’economia nel 2001, Michael Spence 

Si è svolto oggi a Milano, presso il Palazzo del Ghiaccio, la nuova tappa del road show del Private Banking di UniCredit per presentare l’iniziativa Preferred Partners, il network di alleanze con 9 selezionati asset manager per proporre ai propri clienti la miglior offerta nel mercato dei fondi.

Il tour di sei tappe è partito da Torino ed ha toccato le città di Catania, Roma, Bologna e Treviso.

Ad accompagnare l’evento in tutta Italia è Dario Prunotto, Responsabile di UniCredit Private Banking Italia.

Preferred Partners è una piattaforma aperta, ma guidata, realizzata attraverso un severo processo di selezione dei fund manager e dei fondi, validato da un ente esterno, la società di consulenza Mercer, che ha collaborato con UniCredit Private Banking nella definizione di una gamma di fondi best-in-class indipendente.

“I Preferred Partners rappresentano la migliore selezione per il mercato italiano, tedesco e austriaco - ha commentato Dario Prunotto, Responsabile del Network Private Banking Italia di UniCredit -. Sono stati scelti tra numerosi player del mercato per affidabilità e solidità, capacità di offrire un buon servizio post vendita alle reti e ai clienti finali e possibilità di confezionare prodotti esclusivi per UniCredit Private Banking. Con loro vogliamo definire uno schema di alleanze di lungo periodo e compiere un ulteriore passo avanti nell’affinamento del nostro modello di consulenza”.

I Preferred Partners sono:
1. Blackrock
2. DWS
3. Franklin Templeton
4. Goldman Sachs
5. JP Morgan
6. Pictet
7. Pimco
8. Pioneer
9. Schroders

Durante l’incontro del Road Show sono state anche presentate e discusse le analisi e la view degli specialisti della divisione Private Banking di UniCredit e si è svolto un dibattito aperto con gli Asset Manager per discutere l’evoluzione del mercato.

Responsabile del Network Private Banking Lombardia è Mario Bombacigno.


Archivio articoli
Bce, dopo il taglio dei tassi toccherà al “quantitative easing”?
La possibilità che la Banca centrale europea decida gli acquisti di titoli di Stato, è sempre più legata alle aspettative sull’inflazione
tutti gli articoli
Le nuove opportunità degli emergenti
Sia il mercato obbligazionario sia quello azionario stanno di nuovo attirando gli investitori. In questa intervista Nick Price, gestore del FF Emerging Markets Fund, ci spiega perché
tutti gli articoli
Come approfittare della ripresa europea
Il clima, sui mercati azionari del vecchio continente, appare oggi più favorevole. E conviene valutare l’opportunità di puntare sulle singole borse
tutti gli articoli
La salute, il bene più prezioso
Le polizze sanitarie prevedono un rimborso delle spese in caso di ricovero per malattia o infortunio. Ma le formule possono essere molto diverse
tutti gli articoli
L’Indice Globale della Complessità Finanziaria
Oltre all’Indice Globale della Resilienza Finanziaria, c’è ora un indicatore che misura la "temperatura finanziaria" del mondo: un “indice di indici” basato sui valori giornalieri dei parametri che lo sorvegliano
tutti gli articoli
Bravo Draghi, ma è improbabile il “quantitative easing”
I mercati hanno mostrato di apprezzare le decisioni della Bce. Probabile anche un effetto positivo sull’economia europea. Non ci saranno però acquisti massicci di titoli di Stato
tutti gli articoli


 
Europa: tre ostacoli sulla strada della ripresa
Secondo John Greenwood, capo economista Invesco, austerità, indebitamento del settore privato e super euro continuano a frenare l’economia del continente
tutti gli articoli
In crescita le negoziazioni dei Certificati di investimento
Si è verificata una vera e propria esplosione del segmento, a fronte di un calo dell’attività per le obbligazioni bancarie, pari a -25% per i contratti e -19% per i controvalori
tutti gli articoli
Azioni, una questione di “stile”
I titoli “growth”, storicamente, hanno offerto un rendimento complessivo maggiore rispetto sia ai “value”, sia a un investimento standard, grazie al contributo degli alti dividendi distribuiti
tutti gli articoli