comunicati stampa

Finmeccanica

Cda approva relazione semestrale. Ricavi in crescita del 32%. Ordini in aumento del 22%

Aumenta EBITA Adj. (+51%). Utile netto, depurato delle operazioni straordinarie, in linea con quello del primo semestre 2008.

· I ricavi crescono a 8.523 milioni di euro rispetto ai 6.433 milioni del primo semestre 2008, in aumento del 32%.
· L’EBITA Adj. cresce a 605 milioni di euro, in aumento del 51% rispetto allo stesso periodo del 2008. Il margine rispetto ai ricavi si attesta al
7,1%.
· L’utile netto è pari a 242 milioni di euro, in linea con quello dello stesso periodo dell’anno precedente, se si escludono le operazioni
straordinarie che avevano contribuito in maniera positiva all’utile del primo semestre 2008.
· Gli ordini, pari a 8.327 milioni, crescono complessivamente del 22% rispetto al primo semestre 2008. A fronte di una contenuta e
prevista flessione nei settori civili dell’aeronautica e delll’elicotteristica, si registra, anche grazie all’importante contributo di DRS
Technologies, una significativa crescita nell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza.
· Il portafoglio ordini si attesta a 42.980 milioni di euro e assicura oltre due anni e mezzo di produzione.
· L’indebitamento finanziario netto è pari a 4.615 milioni di euro, con un incremento di 1.232 milioni rispetto al 31 dicembre 2008. Il
risultato riflette la tradizionale stagionalità del ciclo produttivo e degli incassi tipica delle aziende del Gruppo.
· Il FOCF (-695 milioni) è in miglioramento rispetto ai -1.347 milioni del primo semestre 2008 (+48%).
· I costi in Ricerca e Sviluppo crescono del 6% rispetto al primo semestre 2008 e sono pari a circa il 10% dei ricavi

Pier Francesco Guarguaglini, Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica ha così commentato:”I risultati del primo semestre sono in linea con le previsioni e consentono di confermare le guidance del 2009. Abbiamo registrato una crescita dei principali indicatori economici grazie anche all’apporto della recente acquisizione di DRS Technologies negli Usa, i cui risultati confermano pienamente la validità dell’iniziativa. Il successo della nostra strategia è dovuto anche alla diversificazione geografica delle attività; oltre ai tradizionali mercati domestici, quali Italia, UK e USA, stiamo allargando i nostri interessi commerciali ai paesi dell’area del Mediterraneo, che presentano interessanti opportunità di sviluppo. Si pensi alla Libia, all’Egitto, al Marocco, all’Algeria, dove abbiamo recentemente conseguito importanti contratti, che vanno ad aggiungersi a quei paesi nei quali la nostra presenza è ormai consolidata da tempo, come gli Emirati Arabi Uniti, l’Arabia Saudita, la Malesia e lo Yemen”.

Tutto il comunicato: Finmeccanica I° Semestre 2009.pdf
Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Sala stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.
  • Tra Fed e Cina il futuro dei mercati

    L’aumento dei tassi negli Usa e la tenuta della maggiore economia emergente saranno tra i fattori decisivi per i prossimi mesi. Ecco le opinioni degli esperti di Natixis Global Asset Management

  • Credit spread: l’importanza della liquidità

    Gli extra rendimenti delle obbligazioni corporate si spiegano solo in parte con il rischio di insolvenza. Questo vale sia per il mercato dei titoli in euro, sia per quello in dollari, nonostante le...

  • Un viaggio nel mondo delle assicurazioni

    Dalle polizze che tutelano la salute alla Rc auto. Dalle coperture contro furto e incendio alle soluzioni previdenziali… ogni età della vita ha le sue esigenze e le sue soluzioni

  • E’ la Grecia un “brutum fulmen”?

    I mercati della zona euro stanno rivelando tutta la loro fragilità. La causa sta a Atene oppure nella dinamica di un sistema complesso che noi semplicemente non riusciamo a capire?

  • Cina, cosa è successo davvero

    I mercati azionari cinesi stanno vivendo una forte volatilità. Ma questo non riguarda tutti i titoli, né tutte le borse allo stesso modo. E quell’economia resta uno dei temi di investimento più...

  • L’educazione finanziaria è on line

    Nasce PictetperTe.it, il portale dedicato agli investitori privati, ma anche ai professionisti degli investimenti: per essere sempre informati e consapevoli

fidelity education
aberdeen education
euro tlx tutorial
unipol eos tutorial
  • Alla ricerca del reddito

    In un’epoca di tassi ai minimi storici diventa difficile per gli investitori trovare soluzioni capaci di produrre una rendita nel tempo. Per questo è necessario costruire un portafoglio...

  • Lo zero, quindi, è solo un numero

    Tassi d’interesse e rendimenti scivolano sempre di più in territorio negativo. Un’autentica sfida per l’intelletto, che tuttavia non può sconvolgere più di tanto