Click to listen highlighted text!

L’artista Ercole Pignatelli e Marco Renne, consulente di Azimut Capital Management, promuovono il movimento culturale che unisce risparmio gestito e collezionismo di opere d'arte. 39 opere di Ercole Pignatelli sono esposte negli uffici Azimut di Palazzo Bocconi (Corso Venezia 48 Milano)

Quando soggetti apparentemente molto diversi tra loro – una società di gestione indipendente e un artista di chiara fama – si mettono insieme, non possono che raggiungere un risultato fuori dal comune. E’ il caso di Azimut Capital Management, nella figura del giovane consulente Marco Renne, e di Ercole Pignatelli che hanno dato vita a una iniziativa unica nel suo genere, con ricadute davvero originali sulla vita degli investitori. Grazie al Mecenatismo Finanziario risparmiatori, investitori e collezionisti d’arte non solo avranno la possibilità di ricevere un’opera di Ercole Pignatelli come omaggio di benvenuto ai servizi di gestione del risparmio, ma anche il piacere di essere coinvolti culturalmente da una comunicazione finanziaria innovativa e che persegue nobili Virtu’.

“Virgilio, nelle Georgiche dedicate al lavoro degli agricoltori di allora, consigliava: « Loda i grandi campi, ma coltivane uno piccolo.» Credo sia una considerazione appropriata agli intenti della nostra nuova avventura sul «Mecenatismo Finanziario» creato da Marco Renne e me, per dare inizio a una nuova comunicazione per mezzo di una realtà, in questo caso rappresentata dagli ideali che guidano la società. Sono rimasto molto affascinato dai racconti di Marco Renne sulla leadership del Presidente Pietro Giuliani. Sono convinto che le aziende di valore e di maggior successo siano quelle capaci di esprimere sul mercato i tratti distintivi della personalità di chi le guida e le rappresenta” ha dichiarato Ercole Pignatelli.

Marco Renne ha aggiunto: “Grazie a un'immagine che valorizza la vera Indipendenza di Azimut e che vale più di mille parole, il Top Management, i consulenti e i nostri clienti hanno l'opportunità di interiorizzare questa Virtù vivendola prima emozionalmente e poi razionalmente. L'emozione che anticipa il pensiero. E' proprio per questo motivo che abbiamo scelto la figura della donna per valorizzare la conquista dell'Indipendenza sociale e professionale. Vuole essere, oltre a ciò, un omaggio e un segnale di affetto ed incoraggiamento a tutte le donne del mondo che ancora soffrono le sottomissioni fisiche e psicologiche”.

L’artista Ercole Pignatelli, trasferitosi a Milano giovanissimo, oggi ha dato forma alla Virtù dell'Indipendenza, uno dei cardini della filosofia di Azimut Capital Management.

L’opera Indipendenza è stata realizzata da Ercole Pignatelli ispirandosi alla prima delle 5 virtù che compongono la filosofia di Azimut: Indipendenza, Reputazione, Trasparenza, Internazionalità e Diversificazione dell'Offerta. Non manca il Sestante dorato - realizzato a mano dall’orafo Fabrizio Vistarini - simbolo della società, strumento scientifico di grande precisione e che ricorda di volgere lo sguardo al cielo per ritrovare la giusta rotta. Pignatelli racconta così il quadro: “L’indipendenza impone come un’icona questa ragazza dal volto interiorizzato, ma che prende il sopravvento sulle reali percezioni della normalità per apparire investita da una divinizzazione, in un immediato processo metamorfico, partendo dal suo bellissimo volto! Tale trasposizione è accompagnata da un desiderio di possesso e di passione che riesce a trasmettere a prima vista, sul filo ornato dei suoi capelli fino al collo e a tutto il suo essere fitto di gioielli, uno spazio. Spazio per altre immagini e altre anatomie dell'immagine da me in futuro realizzabili. Così, il Sestante, vero gioiello di Azimut, diventa sul collo della giovane donna, un ulteriore simbolo del desiderio che alimenta da sempre ogni obbiettivo, riflesso nel caleidoscopico specchio della nostra esistenza.”

“Ho 34 anni e nel 2018 festeggerò il mio primo decennio come giovane consulente di Azimut Capital Management. La filosofia di Azimut permette a noi consulenti di esprimere idee e talenti, di proporre e di realizzare progetti innovativi, creativi e volti soprattutto a generare un benessere totalizzante , come il Mecenatismo finanziario. L’opera di Pignatelli è un vero e proprio capolavoro della comunicazione d'impresa”, ha dichiarato Marco Renne. “Nel corso degli anni ho avuto modo di incontrare personalità del mondo dello sport e dello spettacolo. L'incontro con Ercole Pignatelli è stato in assoluto il più emozionante. Per il suo totale coinvolgimento fisico, mentale ed emotivo, con l'arte - che lo rende quindi Maestro – e per l'incredibile energia e passione con le quali si è ispirato ai valori di Azimut a tal punto da dedicarle un'opera. Il Sestante, simbolo di Azimut, ricorda che la società fonda le proprie basi sul sapere, sullo studio, la ricerca. Questo è il segreto dell'evoluzione”.

L’Indipendenza e altre opere di Ercole Pignatelli sono in mostra presso gli uffici di Azimut in Corso Venezia 48 fino al 17 novembre 2017, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00.

Click to listen highlighted text!