L'indice Ftse Mib sale dello 0,8%. Bene anche Banco Bpm, Bper e Leonardo

Inizio di settimana in rialzo in piazza Affari, dopo la notizia della rinuncia di Intesa Sanpaolo alle mire su Generali. A poco più di un'ora dall'avvio degli scambi, l'indice Ftse Mib sale dello 0,76%. Tra i 40 titoli del paniere, andamento opposto per Intesa, su di ben il 4,82% e Generali, che crolla del 4,18%. La banca ha fatto sapere venerdì sera che, al termine della valutazione del dossier relativo a Generali, è arrivata alla conclusione che non ci sono "opportunità rispondenti ai criteri di creazione e distribuzione di valore per i propri azionisti". Gli analisti apprezzano che Intesa Sanpaolo sia tornata a focalizzarsi sulla crescita interna.

Ottimo avvio di settimana anche per Banco Bmp (+4,16%) e Bper (3,29%), mentre fuori dal comparto bancario spicca Leonardo (+2,78%).

Nel resto d'Europa Parigi e Francoforte viaggiano appena sopra i livelli di venerdì, mentre Londra sale dello 0,4%. Tokyo stamattina ha chiuso invece in cao dello 0,9%.

In calo lo spread Btp-Bund, a 193 punti base. Il dollaro si mantiene sotto quota 1,06 dollari (1,058).