Premi per ascoltare l'articolo!

NEWS: Ora è possibile ascoltare i nostri contenuti cliccando sulla icona “audio"

Come già lasciato intendere da Draghi in precedenza, maggiori dettagli sulla calibratura del QE verranno annunciata a ottobre. La crescita rimane soddisfacente secondo la BCE, che ha tuttavia abbassato le previsioni sull’inflazione, alla luce di un euro più forte. In generale, il linguaggio sembra ancora a favore di una continuazione della politica monetaria espansiva, che tuttavia necessita di essere adattata ad una crescita migliore.

La riduzione odierna delle previsioni sull’inflazione mostra che la BCE sarà molto cauta ed attenta. Draghi ha evidenziato che la forza dell’euro ha ristretto le condizioni finanziarie, anche se queste continuano ad essere di supporto. La ricalibrazione sarà molto graduale, con un’attenzione particolare alla reazione dei mercati in riferimento ai tassi, agli spread e al forex, dato che questi hanno un impatto sulle condizioni finanziarie.


Gilles Pradère - gestore del fondo RAM Global Bond Total Return - RAM Active Investments

Premi per ascoltare l'articolo!