AXA Italia è tra i primi Gruppi assicurativi ad entrare nel mercato dei Piani Individuali di Risparmio (PIR) con Investimento Italia.

“Essere vicini ai nostri clienti e alla società dove operiamo significa anche supportare il rilancio dell’economia reale attraverso strumenti come i Piani Individuali di Risparmio”, ha dichiarato Patrick Cohen, CEO del Gruppo AXA Italia. “Siamo tra i primi Gruppi assicurativi ad offrire un prodotto legato ai PIR e lo facciamo pensando a chi ama fare progetti per il proprio futuro e vuole investire sulle PMI, uno dei grandi motori dell’economia italiana”.

Introdotti con la Legge di Bilancio del 2016, i PIR rappresentano una nuova forma di investimento a sostegno dell’economia reale del nostro Paese: prevedono infatti un’allocazione minima del 70% in strumenti finanziari emessi da aziende italiane o europee operanti in Italia e, se l’investimento viene mantenuto per almeno cinque anni e se sono rispettate tutte le condizioni previste dalla Legge, non si paga alcuna tassa sul rendimento ottenuto.

Con un premio minimo annuo di 1000 euro, Investimento Italia si basa su una soluzione di tipo Unit Linked che consente al cliente di gestire il proprio portafoglio in maniera flessibile, effettuando fino a 5 switch gratuiti l’anno.

Il riscatto totale e parziale è sempre possibile senza costi e, con la copertura caso morte, in caso di decesso dell’assicurato, i beneficiari non sono tenuti a pagare l’imposta di successione.