Milano chiude in rosso l’ultima seduta del 2015

-
- Advertising -

FtseMib e AllShare hanno terminato a -1,12 e -0,93%. Giù Mediolanum, Saipem, Ubi, Tenaris e Buzzi. In rialzo tra i big solo Yoox, A2a e Finmeccanica. Spread a 96 punti

Segna meno per la chiusura dell’ultima seduta del 2015 in Piazza Affari, che si è svolta all’insegna della volatilità e soprattutto del clima festivo.
Alla fine delle contrattazioni gli indici maggiori hanno terminato in ribasso di oltre un punto percentuale.

- Advertising -

Negative anche le chiusure degli altri listini Ue: Parigi ha segnato -0,52%, Francoforte -1,08% e Londra -0,64%.
Lo spread tra Btp e Bund viaggia a 96 punti.

I mercati oggi hanno sofferto la nuova discesa delle quotazioni del petrolio e soprattutto la posizione ferma di Arabia Saudita e Opec contrari a un taglio della produzione per sostenere i prezzi.

- Advertising -

In Piazza Affari, nel paniere dell’FtseMib figurano in rialzo solo Yoox-Nap, A2a e Finmeccanica con progressi rispettivamente a +0,58, +0,56 e +0,08%.

Sul versante dei ribassi, sempre nel paniere maggiore, in testa alla classifica troviamo Mediolanum e Saipem con perdite a -2,99 e -2,41% rispettivamente.
In rosso anche Ubi Banca, Tenaris e Buzzi con cali compresi tra -2,36 e -1,78%.%.

Qui tutte le quotazioni