Schroders: elezioni USA, l’assenza di chiarezza è il peggior risultato possibile per i mercati

-

Il risultato delle elezioni negli USA non è ancora noto, ma ancora una volta Donald Trump ha confuso i sondaggisti, vincendo nei principali Stati in bilico e respingendo l’attesa “ondata blu”.

È ancora possibile che Joe Biden sarà il nuovo Presidente, ma le speranze che i Democratici possano vincere al Senato stanno svanendo. Ciò significa che ci troviamo di fronte a un Congresso diviso e a una continuazione dello stallo che ha impedito il passaggio dell’ultimo pacchetto fiscale negli ultimi mesi per sostenere l’economia colpita dal Covid-19.

I mercati, che avevano iniziato a prezzare una vittoria Democratica e un significativo pacchetto di stimoli, stanno ora rimodulando le loro aspettative sulla crescita. Le stime precedenti suggerivano che tale pacchetto avrebbe potuto implicare un 1% extra di crescita negli USA l’anno prossimo.

Ora siamo davanti alla prospettiva di una continuazione dello status quo, con una Presidenza Trump e un Congresso diviso. Questo risultato implicherebbe minori stimoli e la riaccensione delle guerre commerciali, fattori che potrebbero limitare la crescita.

Intanto potrebbe innescarsi una battaglia legale da entrambi i lati, che potrebbe significare che non avremo un risultato chiaro per giorni, nell’attesa del verdetto da parte della Corte Suprema. Tale incertezza, se prolungata, metterebbe in stallo le decisioni e bloccherebbe alcune parti dell’economia.

Per ora, l’assenza di un risultato chiaro è proprio il risultato peggiore per i mercati, dato che fa crescere l’incertezza e riduce le speranze per ulteriori stimoli.