Click to listen highlighted text!

Click to reach LMF La mia finanza web site

  • Ten Years on

    Ten Years on

    On September 15, 2008, the collapse of Lehman brothers set off a shockwave that rippled out right across the world Read More
  • September round-up of the summer’s events

    September round-up of the summer’s events

    Let’s start with the global outlook – are signs on the world economy still as robust as they were? Read More
  • Saudi Aramco IPO: Loss for Equities, Gain for Fixed Income?

    Saudi Aramco IPO: Loss for Equities, Gain for Fixed Income?

    News that Saudi Aramco is unlikely to list its shares in the foreseeable future may be a loss for equity Read More
  • Businesses in Greece: finally, a fresh start?

    Businesses in Greece: finally, a fresh start?

    With Greece about to pull out of its third bailout package, signs of economic recovery are multiplying: 2017 was a Read More
  • Venezuela: The crisis is far from being over

    Venezuela: The crisis is far from being over

    Venezuela is in crisis. Its economic activity is collapsing, its inflation rate is skyrocketing and the value of its currency Read More
  • Goldman Sachs Asset Management Market Update: Turkey

    Goldman Sachs Asset Management Market Update: Turkey

    A combination of domestic political and policy uncertainty alongside a diplomatic dispute with the US has contributed the latest sell-off Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

  Click to listen highlighted text! Il gruppo Investindustrial, che fa capo ad Andrea Bonomi, si è alleato con Della Valle, Mediobanca, UnipolSai e Pirelli. Il prezzo offerto è di 0,70 euro per azione La notizia era nellaria, soprattutto dopo che, questa mattina, Borsa Italiana ha comunicato la sospensione del titolo Rcs MediaGroup dagli scambi. E la conferma è arrivata: Investindustrial, gruppo che fa capo ad Andrea Bonomi, ha raggiunto un accordo con i maggiori soci di Rcs, Diego Della Valle (titolare del 7,32% del capitale), Mediobanca (6,25%), UnipolSai (4,59%) e Pirelli (4,43%) per lanciare unofferta sul gruppo editoriale.   I soci intendono, spiega una nota, sostenere e accelerare il processo di ristrutturazione avviato positivamente dall’attuale management nonché creare un gruppo editoriale multimediale di portata internazionale partendo dalle piattaforme di business esistenti. Della Valle, Mediobanca, UnipolSai e Pirelli, che nel complesso controllano il 22,6% del capitale Rcs, si sono impegnati ad apportare le proprie azioni in una società di nuova costituzione, che lancerà un’offerta pubblica di acquisto volontaria sul residuo 77,4% ad un prezzo di 0,70 euro per azione, con un premio del 68,4% rispetto alla quotazione del 7 aprile, alla viglia cioè dell’annuncio dell’Ops di Cairo Communication, e del 17% rispetto alla chiusura di venerdì 13 maggio 2016. La newco, precisa il comunicato, non avrà debiti finanziari e farà fronte all’esborso per l’Opa mediante mezzi propri messi a disposizione da Investindustrial e dai Soci Rcs che a valle dell’operazione possiederanno rispettivamente il 45% e il 55%. Quest’ultima quota sarà detenuta paritariamente in misura del 13,75% dai Soci Rcs. I protagonisti della nuova Opa sono impegnati a dotare NewCo di ulteriori risorse finanziarie per sottoscrivere la quota di propria competenza di eventuali aumenti di capitale di Rcs, di massimi €150 milioni, al fine di consentire la creazione di uno dei principali gruppi multimediali di portata internazionale. Mediobanca è ladvisor finanziario dell’operazione.    

Il gruppo Investindustrial, che fa capo ad Andrea Bonomi, si è alleato con Della Valle, Mediobanca, UnipolSai e Pirelli. Il prezzo offerto è di 0,70 euro per azione

La notizia era nell'aria, soprattutto dopo che, questa mattina, Borsa Italiana ha comunicato la sospensione del titolo Rcs MediaGroup dagli scambi. E la conferma è arrivata: Investindustrial, gruppo che fa capo ad Andrea Bonomi, ha raggiunto un accordo con i maggiori soci di Rcs, Diego Della Valle (titolare del 7,32% del capitale), Mediobanca (6,25%), UnipolSai (4,59%) e Pirelli (4,43%) per lanciare un'offerta sul gruppo editoriale.

 

I soci "intendono", spiega una nota, "sostenere e accelerare il processo di ristrutturazione avviato positivamente dall’attuale management nonché creare un gruppo editoriale multimediale di portata internazionale partendo dalle piattaforme di business esistenti".

Della Valle, Mediobanca, UnipolSai e Pirelli, che nel complesso controllano il 22,6% del capitale Rcs, si sono impegnati ad apportare le proprie azioni in una società di nuova costituzione, che lancerà un’offerta pubblica di acquisto volontaria sul residuo 77,4% ad un prezzo di 0,70 euro per azione, con un premio del 68,4% rispetto alla quotazione del 7 aprile, alla viglia cioè dell’annuncio dell’Ops di Cairo Communication, e del 17% rispetto alla chiusura di venerdì 13 maggio 2016.

La newco, precisa il comunicato, "non avrà debiti finanziari e farà fronte all’esborso per l’Opa mediante mezzi propri messi a disposizione da Investindustrial e dai Soci Rcs che a valle dell’operazione possiederanno rispettivamente il 45% e il 55%. Quest’ultima quota sarà detenuta paritariamente in misura del 13,75% dai Soci Rcs".

I protagonisti della nuova Opa sono "impegnati a dotare NewCo di ulteriori risorse finanziarie per sottoscrivere la quota di propria competenza di eventuali aumenti di capitale di Rcs, di massimi €150 milioni, al fine di consentire la creazione di uno dei principali gruppi multimediali di portata internazionale.

Mediobanca è l'advisor finanziario dell’operazione.

 

 

Click to listen highlighted text!