Click to listen highlighted text!

NEWS: Now, it's possible to listen the content clicking on the "audio" icon

Click to reach LMF La mia finanza web site
  • Positive reforms in China

    Positive reforms in China

    Despite ongoing concerns about China’s economy and debt levels, M&G is becoming more optimistic about China amid signs that the +
  • Asia’s new era of sustainable growth

    Asia’s new era of sustainable growth

    As the 2018 Chinese New Year celebrations begin on 16 February and the Winter Olympics are under way in South +
  • Jay Powell, the US economy’s new leader

    Jay Powell, the US economy’s new leader

    The stockmarkets took a real rollercoaster ride the week of February 5, with the Dow Jones plummeting more than 1,100 +
  • Enhancing the performance of alternatives with gold

    Enhancing the performance of alternatives with gold

    In recent years, buy-and-hold investors such as pension funds, endowments, insurance companies, and sovereign wealth funds (SWFs) have gradually increased +
  • Absence (of market volatility) made the heart grow fonder

    Absence (of market volatility) made the heart grow fonder

    Investors are fearful that inflation will rise faster than expected due to the impact of a weak dollar on import +
  • Latin America 2018: a dual narrative of short-term political uncertainty and ongoing economic recovery

    Latin America 2018: a dual narrative of short-term political uncertainty and ongoing economic recovery

    2018 is set to be an eventful year for Latin America. The region is facing a full calendar of political +
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Most traded bonds

Name Currency Close
UCG TV CALL SUB 03MG25EUR101.9800
BANCO BPM - FIX FLOAT CAP 29GE21EUR97.0200
UCG-FIX FLOAT 30GN23EUR100.3600
PORTUGAL TELECOM INT FIN 5% 04NV19EUR35.3600
BTP 3.75% 01AG21EUR111.7060
TELECOM ITALIA 5.25% 17MZ55EUR117.7300
ISP-TV SUB 30GN22EUR104.0300
OBLIGACIONES 6% 31GE29EUR144.4700
BTP 4.25% 01FB19EUR104.3960
UCG-FIX FLOAT 31AG24EUR99.9400

  Click to listen highlighted text! Building Energy, multinazionale italiana che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, entra nel mercato della mobilità sostenibile con Be Charge, società del Gruppo specializzata nel settore delle infrastrutture per la mobilità elettrica.Be Charge ha siglato una partnership tecnologica con innogy, leader in Europa per le infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. L’accordo consentirà a Be Charge l’installazione di migliaia di punti di ricarica in Italia nell’arco del triennio 2018-2020, utilizzando tecnologia innogy. Già nel primo anno verranno installate centinaia di stazioni di ricarica fast in centri commerciali, parcheggi, strade e spazi pubblici.Con 7.000 colonnine connesse in diversi Paesi nel mondo, innogy è uno dei principali operatori europei di infrastrutture di ricarica elettrica. La società ha fornito oltre 10.000 punti di ricarica per uso privato e commerciale. In Germania innogy ha costruito una vasta rete di ricarica interconnessa, con più di 160 aziende municipalizzate. L’obiettivo dell’azienda è rendere possibile la ricarica dei veicoli elettrici ovunque siano parcheggiati, utilizzando dove possibile energia prodotta da fonti rinnovabili.“Be Charge sta realizzando un’infrastruttura pubblica di ricarica intelligente per i veicoli elettrici su scala nazionale, finalizzata a contribuire in maniera concreta allo sviluppo della mobilità sostenibile in Italia” - ha dichiarato Paolo Martini, Managing Director di Be Charge. “Siamo entusiasti della partnership siglata con innogy, la cui tecnologia è essenziale per realizzare un progetto infrastrutturale così ambizioso.”“La mobilità elettrica è una delle aree di maggiore sviluppo per innogy, ed è proprio per questo cerchiamo di espandere costantemente il nostro business in questo settore. Attualmente gestiamo infrastrutture in più di 20 Paesi in tutto il mondo, ma c’è un forte potenziale di crescita per la mobilità elettrica anche in Italia, nonché un grande interesse in questo mercato.” – ha dichiarato Martin Herrmann, COO Retail di innogy. “Sono orgoglioso che le nostre stazioni di ricarica possano alimentare i veicoli elettrici in Italia, grazie anche alla rapida crescita delle infrastrutture di ricarica promossa dal nostro partner Be Charge.” Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Building Energy, multinazionale italiana che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, entra nel mercato della mobilità sostenibile con Be Charge, società del Gruppo specializzata nel settore delle infrastrutture per la mobilità elettrica.

Be Charge ha siglato una partnership tecnologica con innogy, leader in Europa per le infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. L’accordo consentirà a Be Charge l’installazione di migliaia di punti di ricarica in Italia nell’arco del triennio 2018-2020, utilizzando tecnologia innogy. Già nel primo anno verranno installate centinaia di stazioni di ricarica fast in centri commerciali, parcheggi, strade e spazi pubblici.

Con 7.000 colonnine connesse in diversi Paesi nel mondo, innogy è uno dei principali operatori europei di infrastrutture di ricarica elettrica. La società ha fornito oltre 10.000 punti di ricarica per uso privato e commerciale. In Germania innogy ha costruito una vasta rete di ricarica interconnessa, con più di 160 aziende municipalizzate. L’obiettivo dell’azienda è rendere possibile la ricarica dei veicoli elettrici ovunque siano parcheggiati, utilizzando dove possibile energia prodotta da fonti rinnovabili.

“Be Charge sta realizzando un’infrastruttura pubblica di ricarica intelligente per i veicoli elettrici su scala nazionale, finalizzata a contribuire in maniera concreta allo sviluppo della mobilità sostenibile in Italia” - ha dichiarato Paolo Martini, Managing Director di Be Charge. “Siamo entusiasti della partnership siglata con innogy, la cui tecnologia è essenziale per realizzare un progetto infrastrutturale così ambizioso.”

“La mobilità elettrica è una delle aree di maggiore sviluppo per innogy, ed è proprio per questo cerchiamo di espandere costantemente il nostro business in questo settore. Attualmente gestiamo infrastrutture in più di 20 Paesi in tutto il mondo, ma c’è un forte potenziale di crescita per la mobilità elettrica anche in Italia, nonché un grande interesse in questo mercato.” – ha dichiarato Martin Herrmann, COO Retail di innogy. “Sono orgoglioso che le nostre stazioni di ricarica possano alimentare i veicoli elettrici in Italia, grazie anche alla rapida crescita delle infrastrutture di ricarica promossa dal nostro partner Be Charge.”


Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Click to listen highlighted text!