Click to listen highlighted text!

NEWS: Now, it's possible to listen the content clicking on the "audio" icon

Click to reach LMF La mia finanza web site
  • Positive reforms in China

    Positive reforms in China

    Despite ongoing concerns about China’s economy and debt levels, M&G is becoming more optimistic about China amid signs that the +
  • Asia’s new era of sustainable growth

    Asia’s new era of sustainable growth

    As the 2018 Chinese New Year celebrations begin on 16 February and the Winter Olympics are under way in South +
  • Jay Powell, the US economy’s new leader

    Jay Powell, the US economy’s new leader

    The stockmarkets took a real rollercoaster ride the week of February 5, with the Dow Jones plummeting more than 1,100 +
  • Enhancing the performance of alternatives with gold

    Enhancing the performance of alternatives with gold

    In recent years, buy-and-hold investors such as pension funds, endowments, insurance companies, and sovereign wealth funds (SWFs) have gradually increased +
  • Absence (of market volatility) made the heart grow fonder

    Absence (of market volatility) made the heart grow fonder

    Investors are fearful that inflation will rise faster than expected due to the impact of a weak dollar on import +
  • Latin America 2018: a dual narrative of short-term political uncertainty and ongoing economic recovery

    Latin America 2018: a dual narrative of short-term political uncertainty and ongoing economic recovery

    2018 is set to be an eventful year for Latin America. The region is facing a full calendar of political +
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Most traded bonds

Name Currency Close
UCG TV CALL SUB 03MG25EUR101.9800
BANCO BPM - FIX FLOAT CAP 29GE21EUR97.0200
UCG-FIX FLOAT 30GN23EUR100.3600
PORTUGAL TELECOM INT FIN 5% 04NV19EUR35.3600
BTP 3.75% 01AG21EUR111.7060
TELECOM ITALIA 5.25% 17MZ55EUR117.7300
ISP-TV SUB 30GN22EUR104.0300
OBLIGACIONES 6% 31GE29EUR144.4700
BTP 4.25% 01FB19EUR104.3960
UCG-FIX FLOAT 31AG24EUR99.9400

  Click to listen highlighted text! A Milano l’indice Ftse Mib guadagna l’1,4%. Rcs risale al prezzo dell’Opa. Volano le banche con Ubi, Bper e Mps. Bene anche Mediaset Il rally del petrolio spinge al rialzo i mercati. Dopo le chiusure positive di Wall street (più 1% il Dow Jones, più 1,22% il Nasdaq) e Tokyo (più 1,13%), anche le borse europee sono partite in deciso rialzo questa mattina. A Milano, a un’ora dall’avvio degli scambi, l’indice principale, il Ftse Mib, sale dell’1,3%. Bene anche Parigi e Francoforte, su di circa un punto percentuale, mentre Londra sale dello 0,8%. Gli investitori sembrano ritrovare fiducia grazie soprattutto al recupero del prezzo del greggio, che viaggia verso quota 50 dollari al barile, spinto da un lato dagli incendi in Canada, che hanno bloccato la produzione, dall’altro gli attacchi armati agli impianti petroliferi in Nigeria. Il Wti è scambiato a 48,2 dollari, il Brent a 49,22, con un recupero di oltre il 60% rispetto all’inizio di febbraio, quando l’oro nero era sceso sotto i 30 dollari. In piazza Affari a trainare il listino sono soprattutto i bancari: gli acquisti si concentrano soprattutto sul Ubi Banca, Popolare Emilia Romagna, Banca Mps e Unicredit. In deciso rialzo anche Mediaset. Riflettori puntati poi su Rcs MediaGroup che, dopo il rialzo di ieri, in avvio di seduta è arrivata al valore dell’Opa (0,70 euro) lanciata ieri da Investindustrial e da quattro dei maggiori soci (Della Valle, Mediobanca, Pirelli e UnipolSai). Leuro ha aperto sopra 1,13 dollari. Lo spread Btp-Bund è stabile a 132,8 punti con il decennale italiano che rende l1,48%.

A Milano l’indice Ftse Mib guadagna l’1,4%. Rcs risale al prezzo dell’Opa. Volano le banche con Ubi, Bper e Mps. Bene anche Mediaset

Il rally del petrolio spinge al rialzo i mercati. Dopo le chiusure positive di Wall street (più 1% il Dow Jones, più 1,22% il Nasdaq) e Tokyo (più 1,13%), anche le borse europee sono partite in deciso rialzo questa mattina. A Milano, a un’ora dall’avvio degli scambi, l’indice principale, il Ftse Mib, sale dell’1,3%. Bene anche Parigi e Francoforte, su di circa un punto percentuale, mentre Londra sale dello 0,8%.

Gli investitori sembrano ritrovare fiducia grazie soprattutto al recupero del prezzo del greggio, che viaggia verso quota 50 dollari al barile, spinto da un lato dagli incendi in Canada, che hanno bloccato la produzione, dall’altro gli attacchi armati agli impianti petroliferi in Nigeria. Il Wti è scambiato a 48,2 dollari, il Brent a 49,22, con un recupero di oltre il 60% rispetto all’inizio di febbraio, quando l’oro nero era sceso sotto i 30 dollari.

In piazza Affari a trainare il listino sono soprattutto i bancari: gli acquisti si concentrano soprattutto sul Ubi Banca, Popolare Emilia Romagna, Banca Mps e Unicredit. In deciso rialzo anche Mediaset.

Riflettori puntati poi su Rcs MediaGroup che, dopo il rialzo di ieri, in avvio di seduta è arrivata al valore dell’Opa (0,70 euro) lanciata ieri da Investindustrial e da quattro dei maggiori soci (Della Valle, Mediobanca, Pirelli e UnipolSai).

L'euro ha aperto sopra 1,13 dollari. Lo spread Btp-Bund è stabile a 132,8 punti con il decennale italiano che rende l'1,48%.

Click to listen highlighted text!