Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! L’AI sta per trasformare la vita quotidiana di milioni di persone, al lavoro come a casa. Dalle auto senza conducente alle macchine in grado di conversare con gli umani, progressi un tempo considerati fantascienza stanno per diventare la norma. Le società in grado di trarre vantaggio da questi cambiamenti hanno il potenziale per generare nuovi profitti e offrire agli investitori nuove opportunità che pochi avrebbero anche solo immaginato un decennio fa. L’intelligenza artificiale (AI) potrebbe rappresentare il progresso più trasformativo e rivoluzionario dalla rivoluzione industriale. Dopo decenni di eccessiva euforia e delusioni, l’AI è pronta ad alimentare la prossima ondata di innovazione, offrendo potenzialmente opportunità senza precedenti a società e investitori. Le macchine sono in grado di pensare? Questa era la domanda posta da Alan Turing nel 1950. Turing, scienziato inglese, è considerato da molti il padre dell’informatica e una figura chiave dell’AI. Oggi, la risposta alla sua domanda è più vicina a un sì, in base a come si definisce il pensiero. Tuttavia, negli ultimi anni, si sono compiuti enormi progressi verso macchine in grado di capire senza che venga loro detto cosa fare. Le macchine utilizzano ragione, logica ed esperienza, nonché tonnellate di dati, secondo modalità decisamente umane e, per alcuni, allarmanti. Queste macchine stanno già trasformando la produzione, i trasporti, la salute e centinaia di altri aspetti della vita quotidiana a livello sia personale che industriale. Vengono impiegate nelle scuole, nelle case, negli ospedali e nelle automobili, cambiando il modo in cui funziona il mondo. Per alcuni, le macchine rappresentano una minaccia, soprattutto per il lavoro. Tuttavia, l’AI ha anche il potenziale di migliorare lo standard di vita in tutto il mondo, di offrire alle società nuove opportunità di profitto e di premiare gli investitori. “Esistono periodi di cambiamento fondamentale in grado di trasformare .... per continuare a leggere larticolo cliccare qui

L’AI sta per trasformare la vita quotidiana di milioni di persone, al lavoro come a casa. Dalle auto senza conducente alle macchine in grado di conversare con gli umani, progressi un tempo considerati fantascienza stanno per diventare la norma. Le società in grado di trarre vantaggio da questi cambiamenti hanno il potenziale per generare nuovi profitti e offrire agli investitori nuove opportunità che pochi avrebbero anche solo immaginato un decennio fa.

L’intelligenza artificiale (AI) potrebbe rappresentare il progresso più trasformativo e rivoluzionario dalla rivoluzione industriale. Dopo decenni di eccessiva euforia e delusioni, l’AI è pronta ad alimentare la prossima ondata di innovazione, offrendo potenzialmente opportunità senza precedenti a società e investitori.

Le macchine sono in grado di pensare? Questa era la domanda posta da Alan Turing nel 1950. Turing, scienziato inglese, è considerato da molti il padre dell’informatica e una figura chiave dell’AI.

Oggi, la risposta alla sua domanda è più vicina a un sì, in base a come si definisce il pensiero. Tuttavia, negli ultimi anni, si sono compiuti enormi progressi verso macchine in grado di capire senza che venga loro detto cosa fare. Le macchine utilizzano ragione, logica ed esperienza, nonché tonnellate di dati, secondo modalità decisamente umane e, per alcuni, allarmanti.

Queste macchine stanno già trasformando la produzione, i trasporti, la salute e centinaia di altri aspetti della vita quotidiana a livello sia personale che industriale. Vengono impiegate nelle scuole, nelle case, negli ospedali e nelle automobili, cambiando il modo in cui funziona il mondo.

Per alcuni, le macchine rappresentano una minaccia, soprattutto per il lavoro. Tuttavia, l’AI ha anche il potenziale di migliorare lo standard di vita in tutto il mondo, di offrire alle società nuove opportunità di profitto e di premiare gli investitori.

“Esistono periodi di cambiamento fondamentale in grado di trasformare ....

per continuare a leggere l'articolo cliccare qui

Premi per ascoltare l'articolo!