Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Il mercato azionario cinese sta venendo rapidamente integrato nei mercati finanziari globali e offrirà agli investitori sia opportunità significative che sfide. La profondità e l’ampiezza dell’universo delle A-share sta migliorando, dalle società industriali fino alle imprese tecnologiche e orientate al consumatore. La capitalizzazione del mercato azionario del Paese è pari a ben 9.000 miliardi di dollari USA. Tuttavia, un’ampia quota non è inclusa nei mercati finanziari globali. La situazione sta cambiando e la Cina è sulla strada giusta per diventare un attore decisamente significativo nell’universo degli investimenti. Le azioni cinesi già dominano gli indici dei mercati emergenti e MSCI, che gestisce i maggiori indici internazionali e globali, ne ha rafforzato la presenza aggiungendo oltre 230 società della Cina continentale, note come A-share, al proprio indice di riferimento dei mercati emergenti nei mesi di giugno e agosto di quest’anno. MSCI e gli altri fornitori di indici continueranno con ogni probabilità a incrementare la rappresentatività del mercato cinese in questi indici generali anche in caso di rallentamento dell’economia del Paese. “Si tratta di un grande terreno fertile a cui abbiamo dedicato ingenti risorse a fini di comprensione”, spiega il gestore di portafoglio Steve Watson. “Capital Group ha iniziato a studiare il mercato delle A-share nel 2002, operando i primi investimenti nel 2009. Il nostro team di Pechino sta analizzando queste società con un approccio sistematico che sarà di enorme valore per il nostro processo decisionale”.A-share cinesi: apertura a un vasto mercato adatto alla selezione dei titoli Un paradiso per la selezione dei titoli Il mercato nazionale delle A-share presenta già alcuni titoli di spicco che sono diventati nomi familiari al di fuori della Cina. Alibaba e Tencent sono molto famosi grazie alla rapida crescita di questi colossi cinesi di internet e dello ... per continuare a leggere larticolo cliccare qui

Il mercato azionario cinese sta venendo rapidamente integrato nei mercati finanziari globali e offrirà agli investitori sia opportunità significative che sfide. La profondità e l’ampiezza dell’universo delle A-share sta migliorando, dalle società industriali fino alle imprese tecnologiche e orientate al consumatore.

La capitalizzazione del mercato azionario del Paese è pari a ben 9.000 miliardi di dollari USA. Tuttavia, un’ampia quota non è inclusa nei mercati finanziari globali. La situazione sta cambiando e la Cina è sulla strada giusta per diventare un attore decisamente significativo nell’universo degli investimenti.

Le azioni cinesi già dominano gli indici dei mercati emergenti e MSCI, che gestisce i maggiori indici internazionali e globali, ne ha rafforzato la presenza aggiungendo oltre 230 società della Cina continentale, note come A-share, al proprio indice di riferimento dei mercati emergenti nei mesi di giugno e agosto di quest’anno.

MSCI e gli altri fornitori di indici continueranno con ogni probabilità a incrementare la rappresentatività del mercato cinese in questi indici generali anche in caso di rallentamento dell’economia del Paese.

“Si tratta di un grande terreno fertile a cui abbiamo dedicato ingenti risorse a fini di comprensione”, spiega il gestore di portafoglio Steve Watson. “Capital Group ha iniziato a studiare il mercato delle A-share nel 2002, operando i primi investimenti nel 2009. Il nostro team di Pechino sta analizzando queste società con un approccio sistematico che sarà di enorme valore per il nostro processo decisionale”.
A-share cinesi: apertura a un vasto mercato adatto alla selezione dei titoli

Un paradiso per la selezione dei titoli

Il mercato nazionale delle A-share presenta già alcuni titoli di spicco che sono diventati nomi familiari al di fuori della Cina. Alibaba e Tencent sono molto famosi grazie alla rapida crescita di questi colossi cinesi di internet e dello ...

per continuare a leggere l'articolo cliccare qui

Premi per ascoltare l'articolo!