Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Siram by Veolia, Società specializzata nell’efficienza circolare, che integra i servizi per la gestione globale di energia, acqua e rifiuti, in collaborazione con lUniversità di Firenze ha riunito oggi pubbliche amministrazioni, operatori ed esperti per una giornata di studio e confronto dedicata al tema della Sostenibilità energetica in ambito urbano per promuovere l’utilizzo sostenibile dell’energia nelle aree urbane, suburbane e rurali, mediante il ricorso alle fonti di energia rinnovabili e a sistemi di teleriscaldamento cittadino, altamente performanti e a basso impatto ambientale. Si tratta del primo appuntamento nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tecnico-scientifica per lo sviluppo dei programmi di ricerca sulle energie rinnovabili siglato dall’Università di Firenze con Siram by Veolia.L’accordo, di durata triennale rinnovabile, tra Siram by Veolia e DIEF Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Firenze prevede la promozione della ricerca scientifica e la reciproca collaborazione in ambito di efficientamento energetico ed energie rinnovabili, facendo convergere linteresse dei due Enti e incoraggiando ogni scambio di tipo scientifico e culturale. La collaborazione prevede inoltre che Siram by Veolia possa contribuire al finanziamento di borse di studio relative a specifici argomenti di interesse comune. Oggi, presso il Dipartimento di ingegneria industriale dell’Università di Firenze, si sono alternati in modo costruttivo e dinamico interventi, case history e tavole rotonde che hanno visto la partecipazione di numerosi Rappresentanti delle Istituzioni, Privati ed Esperti del settore. Renaud Capris, Amministratore Delegato Siram by Veolia, ha osservato aprendo i lavori, che “secondo le stime, gli investimenti in efficienza energetica nel settore della Pubblica Amministrazione nel corso del 2017 hanno raggiunto i 130 milioni di euro, mentre per il quadriennio 2016-2020 solo nel pubblico, si stima che possano essere realizzati interventi di efficientamento su 1,9 Mln di mq, con un investimento previsto di 375 Mln € per raggiungere gli ambiziosi obiettivi fissati dalla direttiva europea. Questi interventi - ha spiegato l’Ad di Siram by Veolia - esigono competenze sempre più avanzate e soprattutto di una stretta collaborazione tra pubblico e privato in tutte le sue forme. Per il futuro sarà fondamentale ricorrere allo strumento finanziario del PPP (Partenariato Pubblico Privato) per realizzare rilevanti opere utili alla collettività, che consentano di incrementare il patrimonio pubblico edilizio, di garantire certezza in termini di costi e tempi di realizzazione e di ridurre l’impatto ambientale. Dal canto nostro - ha concluso Capris - “Grazie ai nostri 3.000 professionisti gestiamo quotidianamente, in tutta Italia, sistemi di teleriscaldamento alimentati a biomasse, impianti geotermici e ad energia solare e lavoriamo per riqualificare e ottimizzare gli impianti esistenti, concentrando i nostri sforzi nella costante riduzione delle emissioni climalteranti.” L’incontro è stato dedicato infatti all’analisi e definizione di soluzioni capaci di assicurare un’attenta pianificazione energetica urbana, ricorrendo a tecnologie innovative, sistemi energetici sostenibili, nuovi modelli contrattuali e strumenti finanziari solidi ed efficaci. Sono inoltre stati illustrati diversi casi di successo per evidenziare limportanza di valutare e selezionare il corretto mix di soluzioni sostenibili tenendo conto delle caratteristiche geologiche, storiche e urbanistiche del territorio. Maurizio De Lucia, Professore di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente ha spiegato che “Le energie rinnovabili, opportunamente integrate ed ibridizzate, possono rappresentare la soluzione alla razionalizzazione energeticadelle AREE URBANE fino al completo azzeramento del loro impatto. Entrando nel dettaglio la mattinata di lavori che si è aperta con i saluti del Prof. Marco Bindi, Pro-rettore alla Ricerca Università di Firenze, di Alessia Bettini, Assessorato Ambiente, Igiene pubblica, Decoro urbano e Partecipazione del comune di Firenze, del Colonnello Luigi Bartolozzi, Arma dei Carabinieri Forestale Reg Toscana e del Dott. Renaud Capris, A.D. Siram by Veolia, è proseguita con unanalisi dei Sistemi energetici sostenibili, quali geotermia, energia solare e biomasse, approfondendo il tema anche attraverso lillustrazione di case history di successo, quali l’esperienza del Reparto Biodiversità di Vallombrosa dell’Arma dei Carabinieri Forestale e altre esperienze dirette di Siram. Nel corso del convegno saranno inoltre descritti gli strumenti tecnici, economici, amministrativi per la realizzazione di progetti di pubblico interesse utilizzando lo strumento del Partenariato Pubblico Privato da esperti del settore, l’Assessore allAmbiente della Regione Toscana Federica Fratoni descriverà gli incentivi disponibili e le modalità di accesso e Marco Decio, Dir. Commerciale e Sviluppo Siram, descriverà caratteristiche e benefici delle ESCo. A conclusione della mattinata il Prof. Maurizio De Lucia, docente di Sistemi per l’energia e l’ambiente Unifi e nonché delegato nazionale per l’Implementation Working Group per il SET-PLAN, parlerà delle strategie europee e modererà la tavola rotonda sulla sostenibilità energetica, dando parola agli Esperti del settore. Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Siram by Veolia, Società specializzata nell’efficienza circolare, che integra i servizi per la gestione globale di energia, acqua e rifiuti, in collaborazione con l'Università di Firenze ha riunito oggi pubbliche amministrazioni, operatori ed esperti per una giornata di studio e confronto dedicata al tema della "Sostenibilità energetica in ambito urbano" per promuovere l’utilizzo sostenibile dell’energia nelle aree urbane, suburbane e rurali, mediante il ricorso alle fonti di energia rinnovabili e a sistemi di teleriscaldamento cittadino, altamente performanti e a basso impatto ambientale.

Si tratta del primo appuntamento nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tecnico-scientifica per lo sviluppo dei programmi di ricerca sulle energie rinnovabili siglato dall’Università di Firenze con Siram by Veolia.
L’accordo, di durata triennale rinnovabile, tra Siram by Veolia e DIEF Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Firenze prevede la promozione della ricerca scientifica e la reciproca collaborazione in ambito di efficientamento energetico ed energie rinnovabili, facendo convergere l'interesse dei due Enti e incoraggiando ogni scambio di tipo scientifico e culturale. La collaborazione prevede inoltre che Siram by Veolia possa contribuire al finanziamento di borse di studio relative a specifici argomenti di interesse comune.

Oggi, presso il Dipartimento di ingegneria industriale dell’Università di Firenze, si sono alternati in modo costruttivo e dinamico interventi, case history e tavole rotonde che hanno visto la partecipazione di numerosi Rappresentanti delle Istituzioni, Privati ed Esperti del settore.

Renaud Capris, Amministratore Delegato Siram by Veolia, ha osservato aprendo i lavori, che “secondo le stime, gli investimenti in efficienza energetica nel settore della Pubblica Amministrazione nel corso del 2017 hanno raggiunto i 130 milioni di euro, mentre per il quadriennio 2016-2020 solo nel pubblico, si stima che possano essere realizzati interventi di efficientamento su 1,9 Mln di mq, con un investimento previsto di 375 Mln € per raggiungere gli ambiziosi obiettivi fissati dalla direttiva europea. Questi interventi - ha spiegato l’Ad di Siram by Veolia - esigono competenze sempre più avanzate e soprattutto di una stretta collaborazione tra pubblico e privato in tutte le sue forme. Per il futuro sarà fondamentale ricorrere allo strumento finanziario del PPP (Partenariato Pubblico Privato) per realizzare rilevanti opere utili alla collettività, che consentano di incrementare il patrimonio pubblico edilizio, di garantire certezza in termini di costi e tempi di realizzazione e di ridurre l’impatto ambientale. Dal canto nostro - ha concluso Capris - “Grazie ai nostri 3.000 professionisti gestiamo quotidianamente, in tutta Italia, sistemi di teleriscaldamento alimentati a biomasse, impianti geotermici e ad energia solare e lavoriamo per riqualificare e ottimizzare gli impianti esistenti, concentrando i nostri sforzi nella costante riduzione delle emissioni climalteranti.”

L’incontro è stato dedicato infatti all’analisi e definizione di soluzioni capaci di assicurare un’attenta pianificazione energetica urbana, ricorrendo a tecnologie innovative, sistemi energetici sostenibili, nuovi modelli contrattuali e strumenti finanziari solidi ed efficaci. Sono inoltre stati illustrati diversi casi di successo per evidenziare l'importanza di valutare e selezionare il corretto mix di soluzioni sostenibili tenendo conto delle caratteristiche geologiche, storiche e urbanistiche del territorio.

Maurizio De Lucia, Professore di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente ha spiegato che “Le energie rinnovabili, opportunamente integrate ed ibridizzate, possono rappresentare la soluzione alla razionalizzazione energetica
delle AREE URBANE fino al completo azzeramento del loro impatto."

Entrando nel dettaglio la mattinata di lavori che si è aperta con i saluti del Prof. Marco Bindi, Pro-rettore alla Ricerca Università di Firenze, di Alessia Bettini, Assessorato Ambiente, Igiene pubblica, Decoro urbano e Partecipazione del comune di Firenze, del Colonnello Luigi Bartolozzi, Arma dei Carabinieri Forestale Reg Toscana e del Dott. Renaud Capris, A.D. Siram by Veolia, è proseguita con un'analisi dei Sistemi energetici sostenibili, quali geotermia, energia solare e biomasse, approfondendo il tema anche attraverso l'illustrazione di case history di successo, quali l’esperienza del Reparto Biodiversità di Vallombrosa dell’Arma dei Carabinieri Forestale e altre esperienze dirette di Siram. Nel corso del convegno saranno inoltre descritti gli strumenti tecnici, economici, amministrativi per la realizzazione di progetti di pubblico interesse utilizzando lo strumento del Partenariato Pubblico Privato da esperti del settore, l’Assessore all'Ambiente della Regione Toscana Federica Fratoni descriverà gli incentivi disponibili e le modalità di accesso e Marco Decio, Dir. Commerciale e Sviluppo Siram, descriverà caratteristiche e benefici delle ESCo. A conclusione della mattinata il Prof. Maurizio De Lucia, docente di Sistemi per l’energia e l’ambiente Unifi e nonché delegato nazionale per l’Implementation Working Group per il SET-PLAN, parlerà delle strategie europee e modererà la tavola rotonda sulla sostenibilità energetica, dando parola agli Esperti del settore.


Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Premi per ascoltare l'articolo!