Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Housers, fintech che sta rivoluzionando gli investimenti immobiliari via crowdfunding, ha voluto assicurarsi la competenza e l’esperienza di Karisma, società di home staging sulla scena milanese dal 2008. La fondatrice, l’architetto Marta Nannetti, ha seguito gli interventi di prima e dopo di due progetti finanziati dalla community Housers che grazie all’intervento di home staging hanno riscosso grande successo durante la fase di ricerca dei futuri inquilini. I progetti in questione sono Breda e Donadoni, entrambe case di ringhiera su cui l’intervento dell’architetto ha ovviamente tenuto conto sia della posizione e della zona sia del target di destinazione: il primo appartamento si trova in zona Bicocca tra gli uffici di importanti aziende come Deutsche Bank e Pirelli ed era quindi destinato ad essere affittato da lavoratori mentre il secondo, situato in zona Bovisa a pochi passi dalle sedi del Politecnico, aveva un taglio più universitario. “Allestire gli spazi con elementi di arredo semplici ma d’impatto ed emozionare, anche con luci e profumi, – dichiara l’architetto Marta Nannetti, fondatrice di Karisma Home Staging – è la strategia vincente per mettere in luce i punti di forza dell’immobile. Nel caso di Breda, appartamento ubicato al terzo piano e quindi già di per sé abbastanza luminoso, ho potuto osare con una palette di colori pastello mentre in Donadoni, piano più basso ma con soffitti più alti, ho optato per colori molto chiari alternando tinte panna cotta, cannella e latte macchiato. In base alla nostra decennale esperienza – continua Nannetti – abbiamo constatato che gli interventi di staging riducono di circa 4 volte la tempistica media di permanenza di un immobile sul mercato, che secondo i dati di Banca d’Italia è di 282 giorni”. L’home staging, forma di marketing immobiliare basata sulla valorizzazione dell’immagine degli immobili, è un servizio che incide sulle tempistiche di vendita e affitto e lo confermano i dati presentati ad Homi 2017 durante il primo Festival dell’Home Staging: in Italia, il 38% di chi si è rivolto alla figura dell’home stager ha venduto casa tra le cinque e le otto settimane e il 23% addirittura in un mese. Se guardiamo invece al timing d’affitto i risultati sono ancora più sorprendenti: quasi il 60% ha affittato l’immobile dopo una sola settimana. A prescindere dalle tempistiche di locazione, comunque, gli utenti che hanno investito su Breda e Donadoni hanno iniziato a ricevere mensilmente i rendimenti subito dopo la conclusione del finanziamento, senza dover attendere che in seguito alla ristrutturazione gli appartamenti venissero messi a reddito. La community Housers – commenta Giovanni Buono, Country Manager per l’Italia – diversifica su proposte che a finanziamento concluso vengono affittate o ristrutturate e rivendute. Quindi la valorizzazione tramite home staging ha doppia valenza: da un lato permette all’immobile di rendere di più come investimento e dall’altro di presentarlo già in condizioni ottimali ai futuri inquilini o compratori al momento della visita. L’impatto visivo è determinante – prosegue Buono – perché la trattativa dipende tanto dall’analisi del business plan quanto dall’immagine a cui l’immobile si lega. Ecco perché sono entusiasta della collaborazione con Marta Nannetti e di festeggiare con lei il decimo anniversario di Karisma. Sono certo che porterà valore aggiunto ed emozione alla nostra attività in Italia”.

Housers, fintech che sta rivoluzionando gli investimenti immobiliari via crowdfunding, ha voluto assicurarsi la competenza e l’esperienza di Karisma, società di home staging sulla scena milanese dal 2008.

La fondatrice, l’architetto Marta Nannetti, ha seguito gli interventi di prima e dopo di due progetti finanziati dalla community Housers che grazie all’intervento di home staging hanno riscosso grande successo durante la fase di ricerca dei futuri inquilini.

I progetti in questione sono Breda e Donadoni, entrambe case di ringhiera su cui l’intervento dell’architetto ha ovviamente tenuto conto sia della posizione e della zona sia del target di destinazione: il primo appartamento si trova in zona Bicocca tra gli uffici di importanti aziende come Deutsche Bank e Pirelli ed era quindi destinato ad essere affittato da lavoratori mentre il secondo, situato in zona Bovisa a pochi passi dalle sedi del Politecnico, aveva un taglio più universitario.

“Allestire gli spazi con elementi di arredo semplici ma d’impatto ed emozionare, anche con luci e profumi, – dichiara l’architetto Marta Nannetti, fondatrice di Karisma Home Staging – è la strategia vincente per mettere in luce i punti di forza dell’immobile. Nel caso di Breda, appartamento ubicato al terzo piano e quindi già di per sé abbastanza luminoso, ho potuto osare con una palette di colori pastello mentre in Donadoni, piano più basso ma con soffitti più alti, ho optato per colori molto chiari alternando tinte panna cotta, cannella e latte macchiato. In base alla nostra decennale esperienza – continua Nannetti – abbiamo constatato che gli interventi di staging riducono di circa 4 volte la tempistica media di permanenza di un immobile sul mercato, che secondo i dati di Banca d’Italia è di 282 giorni”.

L’home staging, forma di marketing immobiliare basata sulla valorizzazione dell’immagine degli immobili, è un servizio che incide sulle tempistiche di vendita e affitto e lo confermano i dati presentati ad Homi 2017 durante il primo Festival dell’Home Staging: in Italia, il 38% di chi si è rivolto alla figura dell’home stager ha venduto casa tra le cinque e le otto settimane e il 23% addirittura in un mese. Se guardiamo invece al timing d’affitto i risultati sono ancora più sorprendenti: quasi il 60% ha affittato l’immobile dopo una sola settimana.
A prescindere dalle tempistiche di locazione, comunque, gli utenti che hanno investito su Breda e Donadoni hanno iniziato a ricevere mensilmente i rendimenti subito dopo la conclusione del finanziamento, senza dover attendere che in seguito alla ristrutturazione gli appartamenti venissero messi a reddito.

"La community Housers – commenta Giovanni Buono, Country Manager per l’Italia – diversifica su proposte che a finanziamento concluso vengono affittate o ristrutturate e rivendute. Quindi la valorizzazione tramite home staging ha doppia valenza: da un lato permette all’immobile di rendere di più come investimento e dall’altro di presentarlo già in condizioni ottimali ai futuri inquilini o compratori al momento della visita. L’impatto visivo è determinante – prosegue Buono – perché la trattativa dipende tanto dall’analisi del business plan quanto dall’immagine a cui l’immobile si lega. Ecco perché sono entusiasta della collaborazione con Marta Nannetti e di festeggiare con lei il decimo anniversario di Karisma. Sono certo che porterà valore aggiunto ed emozione alla nostra attività in Italia”.

Premi per ascoltare l'articolo!