Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! TH Real Estate ha raccolto capitali per oltre $330.000.000 per il suo U.S. Strategic Industrial Fund I LP (“il Fondo”). Compreso l’effetto leva, gli impegni in termini di capitale consentiranno al Fondo di disporre di un portafoglio del valore di $1 miliardo circa. Il Fondo mira ad acquistare in maniera selettiva e a sviluppare asset industriali di grandi dimensioni e costruzioni ‘leggere’ nei principali mercati statunitensi, tra cui le cosiddette ‘location dell’ultimo chilometro’, che sono un caposaldo della supply chain dell’e-commerce. Il Fondo è interessato a proprietà immobiliari ben posizionate nei più importanti mercati industriali, che mira a riposizionare per raggiungere tassi di occupazione e rendimenti più elevati, oltre che ad opportunità di riqualificazione, magazzini tradizionali e centri logistici. “Mentre i mercati tradizionali delle strutture logistiche incentrate sul ruolo dello scalo merci continuano a crescere ad un ritmo sostenuto, il commercio online sta accelerando la domanda di centri all’avanguardia che possano facilitare la consegna della merce nell’arco di una giornata o di un’ora nelle maggiori aree metropolitane degli Stati Uniti”, ha spiegato Brad Simpkins, portfolio manager dell’US Strategic Industrial Fund. “La scarsa offerta di questo tipo di strutture e la crescita economica sostenuta hanno di fatto aumentato la domanda di questi immobili industriali.” TH Real Estate è attiva negli investimenti nel settore industriale dal 1953 e attualmente gestisce asset industriali a livello globale per un valore di circa $11,2 miliardi. Le proprietà immobiliari della società per questo settore in territorio statunitense ammontano a $8,8 miliardi tra investimenti in equity e debt, per un totale di 998 asset.  Gli investitori continuano a mostrare forte interesse per questa categoria di immobili grazie alle opportunità create da un’economia florida e da un’offerta limitata che contribuisce a mantenere bassi i tassi di sfitto e alti gli affitti”, ha aggiunto Graydon Bouchillon, Head of US Industrial per TH Real Estate. “Il Fondo ha suscitato ampio interesse da più parti, dagli investitori istituzionali più sofisticati, ai privati e ai consulenti finanziari, a riprova del grande interesse per la nostra strategia di investimento diversificata.” Ad oggi il portafoglio del Fondo ha acquisito quattro proprietà immobiliari negli Stati Uniti: 301 Business Center, un progetto di sviluppo industriale di “classe A” per un totale di 863.600 piedi quadri a Tampa, Florida; Empire Business Park, che si compone di due parchi industriali con più locatari per 212.626 piedi quadri complessivi nella regione dell’Inland Empire, Southern California; Serrano Business Park, uno complesso industriale di “classe A” composto da tre unità per complessivi 327.080 piedi quadri nell’area dell’Inland Empire in Southern California; 8575 Volta Drive, un magazzino industriale di “classe A” per un totale di 168.425 piedi quadri a Houston. Secondo le previsioni di TH Real Estate, elaborate nel report THINK US Cities: 2019 Outlook, la crescita del settore industriale nel 2019 continuerà a sovraperformare gli altri settori dato che l’offerta resterà circoscritta, in particolare per gli immobili industriali ‘leggeri’ nelle aree urbane che più beneficiano dell’attività di e-commerce.

TH Real Estate ha raccolto capitali per oltre $330.000.000 per il suo U.S. Strategic Industrial Fund I LP (“il Fondo”). Compreso l’effetto leva, gli impegni in termini di capitale consentiranno al Fondo di disporre di un portafoglio del valore di $1 miliardo circa.

Il Fondo mira ad acquistare in maniera selettiva e a sviluppare asset industriali di grandi dimensioni e costruzioni ‘leggere’ nei principali mercati statunitensi, tra cui le cosiddette ‘location dell’ultimo chilometro’, che sono un caposaldo della supply chain dell’e-commerce. Il Fondo è interessato a proprietà immobiliari ben posizionate nei più importanti mercati industriali, che mira a riposizionare per raggiungere tassi di occupazione e rendimenti più elevati, oltre che ad opportunità di riqualificazione, magazzini tradizionali e centri logistici.

“Mentre i mercati tradizionali delle strutture logistiche incentrate sul ruolo dello scalo merci continuano a crescere ad un ritmo sostenuto, il commercio online sta accelerando la domanda di centri all’avanguardia che possano facilitare la consegna della merce nell’arco di una giornata o di un’ora nelle maggiori aree metropolitane degli Stati Uniti”, ha spiegato Brad Simpkins, portfolio manager dell’US Strategic Industrial Fund. “La scarsa offerta di questo tipo di strutture e la crescita economica sostenuta hanno di fatto aumentato la domanda di questi immobili industriali.”

TH Real Estate è attiva negli investimenti nel settore industriale dal 1953 e attualmente gestisce asset industriali a livello globale per un valore di circa $11,2 miliardi. Le proprietà immobiliari della società per questo settore in territorio statunitense ammontano a $8,8 miliardi tra investimenti in equity e debt, per un totale di 998 asset.

 "Gli investitori continuano a mostrare forte interesse per questa categoria di immobili grazie alle opportunità create da un’economia florida e da un’offerta limitata che contribuisce a mantenere bassi i tassi di sfitto e alti gli affitti”, ha aggiunto Graydon Bouchillon, Head of US Industrial per TH Real Estate. “Il Fondo ha suscitato ampio interesse da più parti, dagli investitori istituzionali più sofisticati, ai privati e ai consulenti finanziari, a riprova del grande interesse per la nostra strategia di investimento diversificata.”

Ad oggi il portafoglio del Fondo ha acquisito quattro proprietà immobiliari negli Stati Uniti:

  • 301 Business Center, un progetto di sviluppo industriale di “classe A” per un totale di 863.600 piedi quadri a Tampa, Florida;
  • Empire Business Park, che si compone di due parchi industriali con più locatari per 212.626 piedi quadri complessivi nella regione dell’Inland Empire, Southern California;
  • Serrano Business Park, uno complesso industriale di “classe A” composto da tre unità per complessivi 327.080 piedi quadri nell’area dell’Inland Empire in Southern California;
  • 8575 Volta Drive, un magazzino industriale di “classe A” per un totale di 168.425 piedi quadri a Houston.

Secondo le previsioni di TH Real Estate, elaborate nel report THINK US Cities: 2019 Outlook, la crescita del settore industriale nel 2019 continuerà a sovraperformare gli altri settori dato che l’offerta resterà circoscritta, in particolare per gli immobili industriali ‘leggeri’ nelle aree urbane che più beneficiano dell’attività di e-commerce.

Premi per ascoltare l'articolo!