Premi per ascoltare l'articolo!

NEWS: Ora è possibile ascoltare i nostri contenuti cliccando sulla icona “audio"

Premi per aprire il sito LMF International

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

  Premi per ascoltare l'articolo! Banca Etica ha avviato il collocamento di un nuovo Prestito Obbligazionario, il primo dedicato al microcredito in Africa. L’obiettivo è quello di raccogliere 15 milioni di euro per finanziare progetti ad impatto sociale, promossi da partner qualificati, con particolare attenzione allo sviluppo della microfinanza nell’Africa sub-sahariana. L’offerta è rivolta a investitori istituzionali e clientela retail con profilo di rischio adeguato e verificato. Il collocamento dei titoli è iniziato il 3 aprile 2018 e resterà aperto fino al 1 giugno 2018. I prestiti obbligazionari di Banca Etica sono una forma di risparmio vincolato e hanno l’obiettivo di reperire risorse per finanziare progetti sociali a medio-lungo termine. L’offerta prevede un investimento minimo di 1.000 €, il pagamento di una cedola semestrale al tasso fisso lordo del 0,60% (annua 1,20% lordo), la durata è di sette anni. “Questa emissione rinforza la capacità di Banca Etica di fornire risorse finanziarie a organizzazioni non governative e istituzioni di micro-finanza ad alta professionalità ed esperienza che operano in Africa (con particolare focus su Marocco, Tunisia, Mali, Niger, Burkina Faso, Senegal, Benin, Togo) per promuovere forme di empowerment economico, di autoimpiego e per sostenere la nascita e la crescita di piccole imprese. Prevediamo che con i 15 milioni di euro raccolti, che serviranno a ri-finanziare progetti già in essere e a potenziarne di nuovi, potremo raggiungere tra i 30 e i 45 mila beneficiari, nell’arco dei prossimi tre anni - dice il direttore generale di Banca Etica, Alessandro Messina - . La microfinanza è uno strumento di sviluppo che può produrre impatti fondamentali sotto il profilo sociale ed economico, soprattutto se orientata al sostegno dell’imprenditoria femminile. E’ il caso ad esempio di Microfinance Millennium una cooperativa di credito del Togo che dal 2013 e con il supporto di Oikocredit, offre credito a donne impegnate nello sviluppo di attività artigiane o di commercio - aggiunge Messina - . ​O ancora è l’esempio di Mutuelles de Solidarité, finanziata da Sidi, che opera in contesti di povertà tra Burkina Faso e Repubblica Democratica del Congo, dove, attraverso la microfinanza diretta all’imprenditoria femminile ha saputo favorire relazioni sociali migliori e una maggiore attenzione verso l’importanza della scuola”. I partner di Banca Etica per queste attività sono, tra gli altri: Sidi - Solidarité Internationale pour le Développement et lInvestissement opera dal 1983 ed è stata fondata da alcune Ong francesi e dal Comitato della Chiesa francese contro la fame e per lo sviluppo. Sidi ha avviato partnership con oltre 100 istituzioni finanziarie in oltre 30 paesi dellAmerica Latina, dellAfrica e dellAsia, offrendo supporto alle micro-imprese e alle organizzazioni di piccoli produttori, per favorire uno sviluppo socialmente, ecologicamente e umanamente sostenibile. Oikocredit, con sede nei Paesi Bassi, è una cooperativa internazionale di finanza etica che orienta il risparmio di persone e organizzazioni verso progetti imprenditoriali con impatti sociali positivi nei paesi in via di sviluppo. Opera in 71 paesi del mondo con un focus specifico in Africa, raggiungendo oltre 37 milioni di beneficiari. Coopmed nasce per la cooperazione finanziaria a sostegno delleconomia sociale e solidale nel Mediterraneo, con lobiettivo di sostenere lo sviluppo, tecnico e finanziario, di attività economiche espressione della società civile e finalizzate alla lotta ai cambiamenti climatici, alla crescita dellimprenditoria femminile o allintegrazione delle fasce fragili della popolazione. Attualmente opera in Libano, Palestina , Tunisia e Marocco. Microfides: Fondazione spagnola, di Pamplona, che si occupa di microfinanza e sviluppo in paesi del sud del mondo; in Africa è presente in Senegal e Benin.

Banca Etica ha avviato il collocamento di un nuovo Prestito Obbligazionario, il primo dedicato al microcredito in Africa. L’obiettivo è quello di raccogliere 15 milioni di euro per finanziare progetti ad impatto sociale, promossi da partner qualificati, con particolare attenzione allo sviluppo della microfinanza nell’Africa sub-sahariana.

L’offerta è rivolta a investitori istituzionali e clientela retail con profilo di rischio adeguato e verificato. Il collocamento dei titoli è iniziato il 3 aprile 2018 e resterà aperto fino al 1 giugno 2018.

I prestiti obbligazionari di Banca Etica sono una forma di risparmio vincolato e hanno l’obiettivo di reperire risorse per finanziare progetti sociali a medio-lungo termine.

L’offerta prevede un investimento minimo di 1.000 €, il pagamento di una cedola semestrale al tasso fisso lordo del 0,60% (annua 1,20% lordo), la durata è di sette anni.

“Questa emissione rinforza la capacità di Banca Etica di fornire risorse finanziarie a organizzazioni non governative e istituzioni di micro-finanza ad alta professionalità ed esperienza che operano in Africa (con particolare focus su Marocco, Tunisia, Mali, Niger, Burkina Faso, Senegal, Benin, Togo) per promuovere forme di empowerment economico, di autoimpiego e per sostenere la nascita e la crescita di piccole imprese. Prevediamo che con i 15 milioni di euro raccolti, che serviranno a ri-finanziare progetti già in essere e a potenziarne di nuovi, potremo raggiungere tra i 30 e i 45 mila beneficiari, nell’arco dei prossimi tre anni - dice il direttore generale di Banca Etica, Alessandro Messina - . La microfinanza è uno strumento di sviluppo che può produrre impatti fondamentali sotto il profilo sociale ed economico, soprattutto se orientata al sostegno dell’imprenditoria femminile. E’ il caso ad esempio di Microfinance Millennium una cooperativa di credito del Togo che dal 2013 e con il supporto di Oikocredit, offre credito a donne impegnate nello sviluppo di attività artigiane o di commercio - aggiunge Messina - . ​O ancora è l’esempio di Mutuelles de Solidarité, finanziata da Sidi, che opera in contesti di povertà tra Burkina Faso e Repubblica Democratica del Congo, dove, attraverso la microfinanza diretta all’imprenditoria femminile ha saputo favorire relazioni sociali migliori e una maggiore attenzione verso l’importanza della scuola”.

I partner di Banca Etica per queste attività sono, tra gli altri:

  • Sidi - Solidarité Internationale pour le Développement et l'Investissement opera dal 1983 ed è stata fondata da alcune Ong francesi e dal Comitato della Chiesa francese contro la fame e per lo sviluppo. Sidi ha avviato partnership con oltre 100 istituzioni finanziarie in oltre 30 paesi dell'America Latina, dell'Africa e dell'Asia, offrendo supporto alle micro-imprese e alle organizzazioni di piccoli produttori, per favorire uno sviluppo socialmente, ecologicamente e umanamente sostenibile.
  • Oikocredit, con sede nei Paesi Bassi, è una cooperativa internazionale di finanza etica che orienta il risparmio di persone e organizzazioni verso progetti imprenditoriali con impatti sociali positivi nei paesi in via di sviluppo. Opera in 71 paesi del mondo con un focus specifico in Africa, raggiungendo oltre 37 milioni di beneficiari.
  • Coopmed nasce per la cooperazione finanziaria a sostegno dell'economia sociale e solidale nel Mediterraneo, con l'obiettivo di sostenere lo sviluppo, tecnico e finanziario, di attività economiche espressione della società civile e finalizzate alla lotta ai cambiamenti climatici, alla crescita dell'imprenditoria femminile o all'integrazione delle fasce fragili della popolazione. Attualmente opera in Libano, Palestina , Tunisia e Marocco.
  • Microfides: Fondazione spagnola, di Pamplona, che si occupa di microfinanza e sviluppo in paesi del sud del mondo; in Africa è presente in Senegal e Benin.
Premi per ascoltare l'articolo!