Premi per ascoltare l'articolo!

NEWS: Ora è possibile ascoltare i nostri contenuti cliccando sulla icona “audio"

Premi per aprire il sito LMF International

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

  Premi per ascoltare l'articolo! Il Carbon Risk Score fornisce una valutazione accurata dei rischi e delle opportunità dell’esposizione del proprio portafoglio alle emissoni di carbonio. Morningstar, Inc. società di ricerca indipendente sugli investimenti, introduce il Morningstar® Portfolio Carbon Risk Score, un indicatore che aiuta gli investitori nella valutazione dell’esposizione del loro portafoglio ai rischi del carbonio. I portafogli che presentano un basso carbon risk score e bassi livelli di esposizione ai combustibili fossili riceveranno la Morningstar® Low Carbon Designation™ che consente agli investitori di identificare facilmente i fondi low carbon. Le società all’interno di questi portafogli stanno riducendo le emissioni di carbonio in linea con gli obiettivi degli Accordi di Parigi nei loro processi e/o stanno sviluppando nuove soluzioni di carbonio. “Il cambiamento climatico porrà grandi sfide a quegli investitori che mirano a bilanciare la ricerca di alti rendimenti con l’impegno a raggiungere un impatto ambientale positivo e sostenibile. Gli investitori avranno quindi bisogno di uno strumento che analizzi in modo più preciso l’esposizione dei loro portafogli per assicurarsi che soddisfino il loro obiettivo di un futuro a ridotte emissioni di carbonio”, ha così spiegato Haywood Kelly, Global Head of Research di Morningstar. “Il Carbon Risk Score e la Low Carbon Designation mettono nelle mani degli investitori questo potere di azione, consentendo loro di monitorare, gestire e ridurre i rischi derivanti dall’esposizione al carbonio dei loro portafogli di investimento”. Inizialmente Morningstar assegnerà il Carbon Risk Score a circa 30 mila fondi a livello globale. I punteggi variano da basso ad alto, dove uno score basso suggerisce un minor rischio di esposizione al carbonio all’interno del portafoglio. Morningstar calcola il Carbon Risk Score partendo dalle valutazioni di Sustainalytics, leader mondiale nella ricerca e nel rating ESG e di corporate governance. Il nuovo score potrà essere visualizzato all’interno di un ampio set di oltre 70 metriche, tra cui Carbon Intensity, Fossil Fuel Involvement, Stranded Assets Risk e Green Solutions, in base ai livelli di carbonio detenuti dalle aziende presenti in portafoglio. “Sustainalytics e Morningstar condividono lo stesso intento e impegno, ossia fornire agli investitori gli strumenti necessari per prendere decisioni più consapevoli,” ha così detto Michael Jantzi, Chief executive officer di Sustainlytics. “Il Carbon Risk Score e la Low Carbon Designation si basano sul carbon risk delle singole società coperte dalla ricerca di Sustainalytics con l’obiettivo di aiutare gli investitori a comprendere meglio i potenziali rischi correlati alle emissioni di carbonio che interessano i loro portafogli”. L’analisi Morningstar mostra che, tra le diverse strategie equity dei mercati sviluppati, i fondi europei ex-UK hanno in linea di massima un carbon risk score più basso, mentre quelli della categoria Asia ex-Japan presentano uno score più alto. Gli Stati Uniti si piazzano nel mezzo, mentre i mercati emergenti tendono ad avere punteggi più alti. “Gli investitori sono alla ricerca di soluzioni per ridurre l’esposizione dei loro portafogli al carbonio e con i nuovi carbon risk score potranno valutare il rischio che i fondi hanno nelle diverse aree geografiche,” ha spiegato Jon Hale, Director della ricerca sostenibile di Morningstar. “La nostra analisi, avvalendosi delle metriche di carbon risk, mostra come gli investitori stiano facendo scelte low carbon in quasi tutte le regioni e stili di investimento”. Per avere maggiori dettagli su questa ricerca, consulta e leggi il report “Measuring Transition Risk in Fund Portfolios”. Le nuove Portfolio Carbon Metrics sono state lanciate ieri, in occasione della Morningstar Investment Conference di Londra e sono da ieri disponibili su Morningstar.com®, Morningstar.co.uk™, Morningstar Cloud e nei Feed di Dati che Morningstar eroga alle istituzioni clienti. Entro la fine del 2018, saranno aggiunte su Morningstar® AdvisorWorkstation?, Morningstar Direct?, Morningstar® Essentials? e tutti i siti europei di Morningstar. Morningstar sta organizzando una serie di eventi per fornire informazione e formazione sulle nuove metriche carbon risk. Dal lancio di ieri all’interno della MIC UK, allo speech di Steven Smith, Responsabile della sostenibilità di Morningstar, sul ruolo degli ESG e delle metriche sul carbonio per ottenere migliori perfomance in occasione della prossima MIC di Madrid l’8 maggio, alla presentazione di Jon Hale nell’annuale MIC di Chicago che si terrà l’11 giugno 2018. Morningstar condurrà anche due webinar sulle nuove Portfolio Carbon Metrics e sull’approccio di Morningstar sugli investimenti sostenibili. In Europa, il webinar si terrà il 17 maggio alle ore 15.00. Clicca qui per registrarti. Per chi fosse, invece, basato in America il webinar si terrà il 16 maggio alle ore 13.00. Nel 2016, Morningstar ha lanciato il Morningstar Sustainability Rating™ per aiutare gli investitori finali a valutare i fondi in base ai criteri ESG e oggi continua a pubblicare paper di ricerca e analisi sugli investimenti sostenibili. Scopri di più sull’impegno ESG di Morningstar. Segui la nostra conversazione anche su Twitter con l’hashtag #MstarESG.

Il Carbon Risk Score fornisce una valutazione accurata dei rischi e delle opportunità dell’esposizione del proprio portafoglio alle emissoni di carbonio.

Morningstar, Inc. società di ricerca indipendente sugli investimenti, introduce il Morningstar® Portfolio Carbon Risk Score, un indicatore che aiuta gli investitori nella valutazione dell’esposizione del loro portafoglio ai rischi del carbonio. I portafogli che presentano un basso carbon risk score e bassi livelli di esposizione ai combustibili fossili riceveranno la Morningstar® Low Carbon Designation™ che consente agli investitori di identificare facilmente i fondi low carbon. Le società all’interno di questi portafogli stanno riducendo le emissioni di carbonio in linea con gli obiettivi degli Accordi di Parigi nei loro processi e/o stanno sviluppando nuove soluzioni di carbonio.

“Il cambiamento climatico porrà grandi sfide a quegli investitori che mirano a bilanciare la ricerca di alti rendimenti con l’impegno a raggiungere un impatto ambientale positivo e sostenibile. Gli investitori avranno quindi bisogno di uno strumento che analizzi in modo più preciso l’esposizione dei loro portafogli per assicurarsi che soddisfino il loro obiettivo di un futuro a ridotte emissioni di carbonio”, ha così spiegato Haywood Kelly, Global Head of Research di Morningstar. “Il Carbon Risk Score e la Low Carbon Designation mettono nelle mani degli investitori questo potere di azione, consentendo loro di monitorare, gestire e ridurre i rischi derivanti dall’esposizione al carbonio dei loro portafogli di investimento”.

Inizialmente Morningstar assegnerà il Carbon Risk Score a circa 30 mila fondi a livello globale. I punteggi variano da basso ad alto, dove uno score basso suggerisce un minor rischio di esposizione al carbonio all’interno del portafoglio. Morningstar calcola il Carbon Risk Score partendo dalle valutazioni di Sustainalytics, leader mondiale nella ricerca e nel rating ESG e di corporate governance. Il nuovo score potrà essere visualizzato all’interno di un ampio set di oltre 70 metriche, tra cui Carbon Intensity, Fossil Fuel Involvement, Stranded Assets Risk e Green Solutions, in base ai livelli di carbonio detenuti dalle aziende presenti in portafoglio.

“Sustainalytics e Morningstar condividono lo stesso intento e impegno, ossia fornire agli investitori gli strumenti necessari per prendere decisioni più consapevoli,” ha così detto Michael Jantzi, Chief executive officer di Sustainlytics. “Il Carbon Risk Score e la Low Carbon Designation si basano sul carbon risk delle singole società coperte dalla ricerca di Sustainalytics con l’obiettivo di aiutare gli investitori a comprendere meglio i potenziali rischi correlati alle emissioni di carbonio che interessano i loro portafogli”.

L’analisi Morningstar mostra che, tra le diverse strategie equity dei mercati sviluppati, i fondi europei ex-UK hanno in linea di massima un carbon risk score più basso, mentre quelli della categoria Asia ex-Japan presentano uno score più alto. Gli Stati Uniti si piazzano nel mezzo, mentre i mercati emergenti tendono ad avere punteggi più alti. “Gli investitori sono alla ricerca di soluzioni per ridurre l’esposizione dei loro portafogli al carbonio e con i nuovi carbon risk score potranno valutare il rischio che i fondi hanno nelle diverse aree geografiche,” ha spiegato Jon Hale, Director della ricerca sostenibile di Morningstar. “La nostra analisi, avvalendosi delle metriche di carbon risk, mostra come gli investitori stiano facendo scelte low carbon in quasi tutte le regioni e stili di investimento”. Per avere maggiori dettagli su questa ricerca, consulta e leggi il report “Measuring Transition Risk in Fund Portfolios”.

Le nuove Portfolio Carbon Metrics sono state lanciate ieri, in occasione della Morningstar Investment Conference di Londra e sono da ieri disponibili su Morningstar.com®, Morningstar.co.uk™, Morningstar Cloud e nei Feed di Dati che Morningstar eroga alle istituzioni clienti. Entro la fine del 2018, saranno aggiunte su Morningstar® AdvisorWorkstation?, Morningstar Direct?, Morningstar® Essentials? e tutti i siti europei di Morningstar.

Morningstar sta organizzando una serie di eventi per fornire informazione e formazione sulle nuove metriche carbon risk. Dal lancio di ieri all’interno della MIC UK, allo speech di Steven Smith, Responsabile della sostenibilità di Morningstar, sul ruolo degli ESG e delle metriche sul carbonio per ottenere migliori perfomance in occasione della prossima MIC di Madrid l’8 maggio, alla presentazione di Jon Hale nell’annuale MIC di Chicago che si terrà l’11 giugno 2018.

Morningstar condurrà anche due webinar sulle nuove Portfolio Carbon Metrics e sull’approccio di Morningstar sugli investimenti sostenibili. In Europa, il webinar si terrà il 17 maggio alle ore 15.00. Clicca qui per registrarti. Per chi fosse, invece, basato in America il webinar si terrà il 16 maggio alle ore 13.00.

Nel 2016, Morningstar ha lanciato il Morningstar Sustainability Rating™ per aiutare gli investitori finali a valutare i fondi in base ai criteri ESG e oggi continua a pubblicare paper di ricerca e analisi sugli investimenti sostenibili. Scopri di più sull’impegno ESG di Morningstar. Segui la nostra conversazione anche su Twitter con l’hashtag #MstarESG.

Premi per ascoltare l'articolo!