Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Capital Group festeggia i 20 anni del Capital Group Global High Income Opportunities (LUX) (GHIO), rivolto agli investitori europei e asiatici. Al momento del lancio il 7 maggio 1999 come fondo domiciliato in Lussemburgo, GHIO era uno dei primi fondi a combinare la parte a più alto rendimento dell’universo del reddito fisso – principalmente l’high yield corporate dei mercati sviluppati – e il debito dei mercati emergenti in valuta forte e locale. Queste asset class offrono profili di rischio/rendimento simili ma seguono cicli di mercato differenti, dando a Capital Group la possibilità di diversificare il rischio associato agli investimenti high-yield e rendendo quindi possibili flussi cedolari più consistenti e rendimenti meno volatili. GHIO vanta un track record ventennale di livello, con rendimenti totali interessanti e un elevato livello cedolare in diversi cicli del credito. Il fondo ha un rating Cinque Stelle Morningstar e presenta un rendimento medio annualizzato del 7,7% su un periodo di dieci anni. Jeremy Cunningham, Fixed Income Investment Director, Capital Group, ha commentato: “In un contesto di bassi rendimenti e tassi di interesse contenuti, gli investitori obbligazionari continuano a dover affrontare il difficile compito di trovare flussi cedolari e rendimenti totali con minore volatilità. Oltre due decenni fa abbiamo riconosciuto i benefici della diversificazione e le interessanti opportunità offerte dalla combinazione di high-yield e obbligazioni dei mercati emergenti. A vent’anni dal lancio del Capital Group Global High Income Opportunities (LUX), crediamo che un importante fattore che ha contribuito alla stabilità e alla solidità della performance sia il focus sulle cedole come principale fonte di rendimento, garantendo al tempo stesso l’apprezzamento del capitale. Considerato l’universo investibile dell’high income a livello globale, superiore ai 7.000 miliardi di dollari, continuiamo a vedere diverse opportunità per offrire agli investitori elevati flussi cedolari in un contesto di rischio controllato.”

Capital Group festeggia i 20 anni del Capital Group Global High Income Opportunities (LUX) (GHIO), rivolto agli investitori europei e asiatici.

Al momento del lancio il 7 maggio 1999 come fondo domiciliato in Lussemburgo, GHIO era uno dei primi fondi a combinare la parte a più alto rendimento dell’universo del reddito fisso – principalmente l’high yield corporate dei mercati sviluppati – e il debito dei mercati emergenti in valuta forte e locale. Queste asset class offrono profili di rischio/rendimento simili ma seguono cicli di mercato differenti, dando a Capital Group la possibilità di diversificare il rischio associato agli investimenti high-yield e rendendo quindi possibili flussi cedolari più consistenti e rendimenti meno volatili.

GHIO vanta un track record ventennale di livello, con rendimenti totali interessanti e un elevato livello cedolare in diversi cicli del credito. Il fondo ha un rating Cinque Stelle Morningstar e presenta un rendimento medio annualizzato del 7,7% su un periodo di dieci anni.

Jeremy Cunningham, Fixed Income Investment Director, Capital Group, ha commentato: “In un contesto di bassi rendimenti e tassi di interesse contenuti, gli investitori obbligazionari continuano a dover affrontare il difficile compito di trovare flussi cedolari e rendimenti totali con minore volatilità. Oltre due decenni fa abbiamo riconosciuto i benefici della diversificazione e le interessanti opportunità offerte dalla combinazione di high-yield e obbligazioni dei mercati emergenti. A vent’anni dal lancio del Capital Group Global High Income Opportunities (LUX), crediamo che un importante fattore che ha contribuito alla stabilità e alla solidità della performance sia il focus sulle cedole come principale fonte di rendimento, garantendo al tempo stesso l’apprezzamento del capitale. Considerato l’universo investibile dell’high income a livello globale, superiore ai 7.000 miliardi di dollari, continuiamo a vedere diverse opportunità per offrire agli investitori elevati flussi cedolari in un contesto di rischio controllato.”

Premi per ascoltare l'articolo!