Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Le obbligazioni dei Paesi emergenti sono in parte favorite dal rally delle materie prime Molti investitori si stanno chiedendo se un investimento nei mercati emergenti possa consentire loro di beneficiare della ripresa dei mercati delle materie prime. Generalmente infatti i prezzi delle materie prime e i rendimenti delle obbligazioni dei mercati emergenti in valuta locale sono strettamente correlati. Poiché i prezzi delle materie prime sono in costante ascesa dallinizio del 2016 e hanno da allora messo a segno un progresso del 40% circa, può essere opportuno effettuare unanalisi storica. Che cosa cè dietro la correlazione? Prendendo come riferimento il prezzo del greggio, per le valute emergenti rappresentate nel J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index il quadro si presenta ad esempio disomogeneo. Negli ultimi cinque anni si è osservata una stretta correlazione tra le valute di Paesi esportatori di petrolio come Russia e Colombia e le quotazioni petrolifere, con un coefficiente di correlazione superiore a 0,6. Le restanti 16 valute presenti nellindice hanno mostrato nello stesso periodo una correlazione più debole. Ciò non sorprende, se si tiene conto che gli importatori netti di petrolio rappresentano attualmente oltre la metà del volume dellindice. Un coefficiente di correlazione moderato di 0,3 tra la performance complessiva dellindice e il prezzo del petrolio riflette leterogeneità delle singole economie nazionali allinterno del J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index. Malgrado il rincaro delle materie prime, in aumento dal 2016, negli ultimi cinque anni il rendimento delle obbligazioni dei Paesi emergenti è stato trainato in misura maggiore dallandamento locale dei tassi piuttosto che dallapprezzamento valutario. Sebbene la correlazione tra i rendimenti delle obbligazioni in valuta locale e i prezzi delle materie prime sia più o meno pronunciata nelle diverse economie nazionali, il coefficiente di correlazione complessivamente moderato tra il J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index e il prezzo del greggio indica che le obbligazioni dei Paesi emergenti in valuta locale potrebbero essere favorite da un perdurante rialzo delle materie prime. Fran Rodilosso - Head of Fixed Income ETF Portfolio Management - VanEck

Le obbligazioni dei Paesi emergenti sono in parte favorite dal rally delle materie prime

Molti investitori si stanno chiedendo se un investimento nei mercati emergenti possa consentire loro di beneficiare della ripresa dei mercati delle materie prime. Generalmente infatti i prezzi delle materie prime e i rendimenti delle obbligazioni dei mercati emergenti in valuta locale sono strettamente correlati. Poiché i prezzi delle materie prime sono in costante ascesa dall'inizio del 2016 e hanno da allora messo a segno un progresso del 40% circa, può essere opportuno effettuare un'analisi storica.

Che cosa c'è dietro la correlazione?

Prendendo come riferimento il prezzo del greggio, per le valute emergenti rappresentate nel J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index il quadro si presenta ad esempio disomogeneo. Negli ultimi cinque anni si è osservata una stretta correlazione tra le valute di Paesi esportatori di petrolio come Russia e Colombia e le quotazioni petrolifere, con un coefficiente di correlazione superiore a 0,6. Le restanti 16 valute presenti nell'indice hanno mostrato nello stesso periodo una correlazione più debole. Ciò non sorprende, se si tiene conto che gli importatori netti di petrolio rappresentano attualmente oltre la metà del volume dell'indice.

Un coefficiente di correlazione moderato di 0,3 tra la performance complessiva dell'indice e il prezzo del petrolio riflette l'eterogeneità delle singole economie nazionali all'interno del J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index. Malgrado il rincaro delle materie prime, in aumento dal 2016, negli ultimi cinque anni il rendimento delle obbligazioni dei Paesi emergenti è stato trainato in misura maggiore dall'andamento locale dei tassi piuttosto che dall'apprezzamento valutario.

Sebbene la correlazione tra i rendimenti delle obbligazioni in valuta locale e i prezzi delle materie prime sia più o meno pronunciata nelle diverse economie nazionali, il coefficiente di correlazione complessivamente moderato tra il J.P. Morgan GBI-EM Global Core Index e il prezzo del greggio indica che le obbligazioni dei Paesi emergenti in valuta locale potrebbero essere favorite da un perdurante rialzo delle materie prime.


Fran Rodilosso - Head of Fixed Income ETF Portfolio Management - VanEck

Market Quotes by TradingView
Premi per ascoltare l'articolo!