Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione delle azioni e dei diritti di assegnazione di SPAXS S.p.A. oggetto del collocamento, con inizio delle negoziazioni il 1° febbraio 2018 Borsa Italiana S.p.A. ha rilasciato il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei diritti di assegnazione di SPAXS sull’AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., emessi nell’ambito dell’offerta di cui al comunicato stampa diffuso lo scorso 26 gennaio. L’avvio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei diritti di assegnazione avverrà il 1° febbraio 2018, data prevista anche per il regolamento delle sottoscrizioni delle azioni ordinarie. A fronte di una domanda ampiamente superiore all’obiettivo di raccolta, che è stata pari a 760 milioni di Euro, si è reso necessario provvedere al riparto dell’allocazione delle azioni. Le azioni oggetto del collocamento sono state allocate per il 36% a investitori italiani e per il restante 64% a investitori esteri, tra i quali anche Credit Suisse Securities (Europe) Limited in esecuzione di un mandato ricevuto da un investitore istituzionale estero al quale le azioni verranno successivamente trasferite allo stesso prezzo e alle stesse condizioni dell’offerta. In particolare, l’azionariato di SPAXS sarà composto principalmente da investitori istituzionali con la seguente ripartizione per tipologia: circa il 63% da Fondi di Investimento, circa il 34% da clienti delle reti di Private Banking e circa il 3% da Banche.

Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione delle azioni e dei diritti di assegnazione di SPAXS S.p.A. oggetto del collocamento, con inizio delle negoziazioni il 1° febbraio 2018

Borsa Italiana S.p.A. ha rilasciato il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei diritti di assegnazione di SPAXS sull’AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., emessi nell’ambito dell’offerta di cui al comunicato stampa diffuso lo scorso 26 gennaio.

L’avvio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei diritti di assegnazione avverrà il 1° febbraio 2018, data prevista anche per il regolamento delle sottoscrizioni delle azioni ordinarie.

A fronte di una domanda ampiamente superiore all’obiettivo di raccolta, che è stata pari a 760 milioni di Euro, si è reso necessario provvedere al riparto dell’allocazione delle azioni. Le azioni oggetto del collocamento sono state allocate per il 36% a investitori italiani e per il restante 64% a investitori esteri, tra i quali anche Credit Suisse Securities (Europe) Limited in esecuzione di un mandato ricevuto da un investitore istituzionale estero al quale le azioni verranno successivamente trasferite allo stesso prezzo e alle stesse condizioni dell’offerta. In particolare, l’azionariato di SPAXS sarà composto principalmente da investitori istituzionali con la seguente ripartizione per tipologia: circa il 63% da Fondi di Investimento, circa il 34% da clienti delle reti di Private Banking e circa il 3% da Banche.

Premi per ascoltare l'articolo!