Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Si quota oggi su AIM Italia Life Care Capital, la SPAC (special purpose acquisition company) promossa da Carlo Castellano, Alessandra Gavirati, Luigi Sala, Jody Vender e Techwald S.p.A.. L’attività di investimento di Life Care Capital sarà principalmente rivolta a società di medie dimensioni non quotate che rappresentino eccellenze nel settore Health & Life Care, in particolare con riferimento, ma non limitatamente, ai seguenti segmenti di mercato: med-tech, pharma-biotech, patient care, servizi per le società operanti nel settore sanitario e farmaceutico, digital health. Life Care Capital ricercherà società con un equity value indicativamente compreso tra 150 milioni e 500 milioni di euro, caratterizzate da asset di qualità elevata e da un core business verticalmente integrato, nonché dalla presenza o dalla possibilità di posizionarsi sul mercato internazionale e, in ogni caso, dotate di significative possibilità di crescita. In fase di collocamento la società ha raccolto 140 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 100%. Life Care Capital è stata assistita da Equita in qualità di Global Coordinator, Bookrunner, Nomad e Specialist. Da domani Life Care Capital sarà inserita anche nel paniere dell’indice FTSE AIM Italia. In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Responsabile Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato: “Life Care Capital è la quarta SPAC che si quota in Borsa Italiana dall’inizio del 2018. La particolarità di questa SPAC è che ha scelto di focalizzarsi su un settore specifico, l’Health & Life Care, strategico per il Paese e in costante crescita. Siamo certi che i capitali raccolti tramite questo strumento finanzieranno importanti progetti per rendere l’Italia ancora più competitiva nel mondo della ricerca e dell’innovazione. La versatilità che stanno dimostrando le SPAC nell’affiancare aziende di diversi settori ne conferma il successo come strumenti ideali per effettuare un accesso graduale al mercato dei capitali”.

Si quota oggi su AIM Italia Life Care Capital, la SPAC (special purpose acquisition company) promossa da Carlo Castellano, Alessandra Gavirati, Luigi Sala, Jody Vender e Techwald S.p.A..

L’attività di investimento di Life Care Capital sarà principalmente rivolta a società di medie dimensioni non quotate che rappresentino eccellenze nel settore Health & Life Care, in particolare con riferimento, ma non limitatamente, ai seguenti segmenti di mercato: med-tech, pharma-biotech, patient care, servizi per le società operanti nel settore sanitario e farmaceutico, digital health.

Life Care Capital ricercherà società con un equity value indicativamente compreso tra 150 milioni e 500 milioni di euro, caratterizzate da asset di qualità elevata e da un core business verticalmente integrato, nonché dalla presenza o dalla possibilità di posizionarsi sul mercato internazionale e, in ogni caso, dotate di significative possibilità di crescita.

In fase di collocamento la società ha raccolto 140 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 100%. Life Care Capital è stata assistita da Equita in qualità di Global Coordinator, Bookrunner, Nomad e Specialist.

Da domani Life Care Capital sarà inserita anche nel paniere dell’indice FTSE AIM Italia.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Responsabile Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato:
“Life Care Capital è la quarta SPAC che si quota in Borsa Italiana dall’inizio del 2018. La particolarità di questa SPAC è che ha scelto di focalizzarsi su un settore specifico, l’Health & Life Care, strategico per il Paese e in costante crescita. Siamo certi che i capitali raccolti tramite questo strumento finanzieranno importanti progetti per rendere l’Italia ancora più competitiva nel mondo della ricerca e dell’innovazione. La versatilità che stanno dimostrando le SPAC nell’affiancare aziende di diversi settori ne conferma il successo come strumenti ideali per effettuare un accesso graduale al mercato dei capitali”.

Premi per ascoltare l'articolo!