Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Longino & Cardenal S.p.A., a capo dell’omonimo gruppo, è una società attiva nella ricerca e nella distribuzione di cibi rari e preziosi per i migliori ristoranti e alberghi a livello nazionale ed internazionale, con sedi in Italia, ad Hong Kong e Dubai, comunica di aver ricevuto in data odierna, con apposito avviso di Borsa Italiana, l’ammissione alla negoziazione delle proprie azioni ordinarie su AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana e dedicato alle piccole e medie imprese italiane. L’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e? previsto per mercoledì 4 luglio 2018. Profilo L&C Longino & Cardenal è un punto di riferimento per la ristorazione di qualità. Nel corso degli anni la società si è distinta per la proposta di prodotti di prim’ordine (oltre 1.800), distribuiti su oltre 70 partner, per rispondere alle esigenze della fascia degli operatori del food italiani ed esteri di alto profilo. Vanta un portafoglio di circa 4.500 clienti solo in Italia e annovera circa l’80% dei ristoranti stellati. Nel 2017 il gruppo ha realizzato un fatturato consolidato pari a 28,5 milioni di Euro con un Ebitda di 1,5 milioni (Ebitda margin 5,3%). Il gruppo opera prevalentemente in Italia, dove il fatturato originato dalla sola capogruppo ammonta a 25,7 milioni di Euro (+20,6% y/y) con un Ebitda di circa 1,6 milioni (Ebitda Margin 6,1%). Obiettivo dell’operazione di IPO è supportare i piani di crescita e di internazionalizzazione del gruppo, attraverso l’apertura di nuove sedi all’estero, e mediante acquisizioni di realtà più piccole già sviluppate e da integrare verticalmente. Riccardo Uleri, Amministratore Delegato e socio di maggioranza di L&C ha affermato: “Con la quotazione su AIM Italia ci proponiamo precisi obiettivi di sviluppo nell’ambito di un importante processo di crescita per linee esterne e di internazionalizzazione in mercati ad alto potenziale. Longino & Cardenal vanta un modello distintivo facilmente replicabile all’estero: un’intensa attività di scouting a livello globale, prodotti di eccellenza e logistica efficiente. Con la quotazione in Borsa si apre un nuovo importante capitolo della nostra storia che ci auguriamo possa consentire all’azienda di crescere a ritmi ancor più sostenuti”. Collocamento Il collocamento complessivo delle risorse raccolte attraverso l’operazione ammonta a complessivi Euro 4,95 milioni.L’ammissione a quotazione è avvenuta a seguito del collocamento di n. 1.375.000 azioni ordinarie (prive di valore nominale) di cui n. 1.250.000 azioni di nuova emissione e n. 125.000 azioni rinvenienti dalle azioni poste in vendita dall’azionista Riccardo Uleri. Il prezzo unitario delle azioni rinvenienti dal collocamento e? stato fissato in Euro 3,60 cadauna (di cui Euro 0,40 a nominale ed il residuo a sovrapprezzo). Sulla base di tale prezzo di emissione e? pertanto prevista una capitalizzazione di mercato pari a circa Euro 22,5 milioni. Il flottante della Società post quotazione sarà pari al 22,0% del capitale sociale.

Longino & Cardenal S.p.A., a capo dell’omonimo gruppo, è una società attiva nella ricerca e nella distribuzione di cibi rari e preziosi per i migliori ristoranti e alberghi a livello nazionale ed internazionale, con sedi in Italia, ad Hong Kong e Dubai, comunica di aver ricevuto in data odierna, con apposito avviso di Borsa Italiana, l’ammissione alla negoziazione delle proprie azioni ordinarie su AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana e dedicato alle piccole e medie imprese italiane.

L’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie e? previsto per mercoledì 4 luglio 2018.

Profilo L&C

Longino & Cardenal è un punto di riferimento per la ristorazione di qualità. Nel corso degli anni la società si è distinta per la proposta di prodotti di prim’ordine (oltre 1.800), distribuiti su oltre 70 partner, per rispondere alle esigenze della fascia degli operatori del food italiani ed esteri di alto profilo. Vanta un portafoglio di circa 4.500 clienti solo in Italia e annovera circa l’80% dei ristoranti stellati.
Nel 2017 il gruppo ha realizzato un fatturato consolidato pari a 28,5 milioni di Euro con un Ebitda di 1,5 milioni (Ebitda margin 5,3%). Il gruppo opera prevalentemente in Italia, dove il fatturato originato dalla sola capogruppo ammonta a 25,7 milioni di Euro (+20,6% y/y) con un Ebitda di circa 1,6 milioni (Ebitda Margin 6,1%).

Obiettivo dell’operazione di IPO è supportare i piani di crescita e di internazionalizzazione del gruppo, attraverso l’apertura di nuove sedi all’estero, e mediante acquisizioni di realtà più piccole già sviluppate e da integrare verticalmente.

Riccardo Uleri, Amministratore Delegato e socio di maggioranza di L&C ha affermato: “Con la quotazione su AIM Italia ci proponiamo precisi obiettivi di sviluppo nell’ambito di un importante processo di crescita per linee esterne e di internazionalizzazione in mercati ad alto potenziale. Longino & Cardenal vanta un modello distintivo facilmente replicabile all’estero: un’intensa attività di scouting a livello globale, prodotti di eccellenza e logistica efficiente. Con la quotazione in Borsa si apre un nuovo importante capitolo della nostra storia che ci auguriamo possa consentire all’azienda di crescere a ritmi ancor più sostenuti”.

Collocamento

Il collocamento complessivo delle risorse raccolte attraverso l’operazione ammonta a complessivi Euro 4,95 milioni.
L’ammissione a quotazione è avvenuta a seguito del collocamento di n. 1.375.000 azioni ordinarie (prive di valore nominale) di cui n. 1.250.000 azioni di nuova emissione e n. 125.000 azioni rinvenienti dalle azioni poste in vendita dall’azionista Riccardo Uleri.

Il prezzo unitario delle azioni rinvenienti dal collocamento e? stato fissato in Euro 3,60 cadauna (di cui Euro 0,40 a nominale ed il residuo a sovrapprezzo). Sulla base di tale prezzo di emissione e? pertanto prevista una capitalizzazione di mercato pari a circa Euro 22,5 milioni. Il flottante della Società post quotazione sarà pari al 22,0% del capitale sociale.

Premi per ascoltare l'articolo!