Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

Focus

Usa-Cina, chi pagherà per l’escalation della trade war?

Gli ultimi sviluppi indicano che le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina probabilmente si protrarranno più a lungo del previsto. Gli Usa hanno annunciato recentemente un aumento al 25% (dal 10%) dei dazi su $200 miliardi di importazioni dalla Cina e quest’ultima ha risposto aumentando a sua volta i dazi su $60 miliardi di importazioni dagli Stati Uniti.

Leggi tutto...

Azionario europeo: sensibile a una ripresa ciclica?

I titoli azionari europei hanno finora beneficiato di un 2019 positivo, sostenuti dalle speranze che le economie europee abbiano superato la crisi e inseriti in un contesto di segnali per così dire "più colomba” da parte della Banca Centrale Europea (BCE) e della Federal Reserve statunitense.

Leggi tutto...

India, la nuova classe media come motore della crescita

L'India continua a essere, sotto molti aspetti, l’archetipo dei mercati emergenti: presenta diverse debolezze dal punto di vista dei fondamentali e molti limiti, ma è allo stesso tempo dinamica e proiettata in avanti – anche se non si può certo dire instradata su un percorso lineare.

Leggi tutto...

La Financière de l’Echiquier: Game of trades

L'ultimo episodio della serie di successo Game of Thrones sembrerebbe aver deluso il pubblico. Tuttavia, gli appassionati di intrighi e suspense geopolitici avranno trovato di che consolarsi con le nuove entusiasmanti puntate della saga iniziata lo scorso anno: la guerra commerciale!

Leggi tutto...

I dazi contro il nuovo potere globale

Molte delle critiche nei confronti della Cina e delle sue pratiche commerciali appaiono giustificate. Pechino continua a impegnarsi molto duramente sul piano del commercio globale perché la Cina è ancora un paese emergente - e di conseguenza gode di maggiore libertà. Tuttavia, è evidente che non è più un paese in via di sviluppo.

Leggi tutto...

Più luci che ombre sul sol levante

Lo stato di salute del mercato azionario del Sol Levante, a nostro avviso, può essere spesso frainteso dagli investitori a causa della tendenza a guardare a parametri di crescita economica di portata più ampia, come il PIL, piuttosto che concentrarsi sui dati sottostanti relativi agli utili societari.

Leggi tutto...

Premi per ascoltare l'articolo!