Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Questo risultato era già scontato ancora prima della votazione, visto che partito laburista, DUP e European Research Group ieri avevano dichiarato chiaramente che non avrebbero appoggiato la proposta. La sterlina rischia di essere volatile nei prossimi giorni, mentre gli investitori scopriranno se il parlamento si esprimerà a favore del No Deal o se l’articolo 50 sarà prorogato. Mi aspetterei fortemente che il Parlamento respingesse No Deal a larga maggioranza. In questo modo si gettano le basi per lapprovazione di una proroga dellarticolo 50 entro la fine della settimana. In questo scenario la sterlina dovrebbe registrare buone performance in quanto il rischio tecnico di No Deal si riduce. La questione interessante è per quanto potrà essere estesa la proroga e quali condizioni saranno imposte dallUE, poiché l’approvazione della proroga richiede l’unanimità a Bruxelles. Questo condizionerà altresì la risposta del mercato. Durante l’eventuale periodo di proroga, ci aspettiamo ulteriore volatilità della sterlina, a causa del potenziale riallineamento della politica britannica e la possibilità di un nuovo passaggio alle urne per gli elettori. In particolare, nuove elezioni politiche rappresenterebbero una sfida per gli investitori: se da una parte un governo laburista probabilmente perseguirebbe una soft Brexit, dall’altra l’agenda politica di nazionalizzazione preoccupa molti investitori

Questo risultato era già scontato ancora prima della votazione, visto che partito laburista, DUP e European Research Group ieri avevano dichiarato chiaramente che non avrebbero appoggiato la proposta.

La sterlina rischia di essere volatile nei prossimi giorni, mentre gli investitori scopriranno se il parlamento si esprimerà a favore del No Deal o se l’articolo 50 sarà prorogato.

Mi aspetterei fortemente che il Parlamento respingesse No Deal a larga maggioranza. In questo modo si gettano le basi per l'approvazione di una proroga dell'articolo 50 entro la fine della settimana. In questo scenario la sterlina dovrebbe registrare buone performance in quanto il rischio tecnico di No Deal si riduce.

La questione interessante è per quanto potrà essere estesa la proroga e quali condizioni saranno imposte dall'UE, poiché l’approvazione della proroga richiede l’unanimità a Bruxelles. Questo condizionerà altresì la risposta del mercato.

Durante l’eventuale periodo di proroga, ci aspettiamo ulteriore volatilità della sterlina, a causa del potenziale riallineamento della politica britannica e la possibilità di un nuovo passaggio alle urne per gli elettori.

In particolare, nuove elezioni politiche rappresenterebbero una sfida per gli investitori: se da una parte un governo laburista probabilmente perseguirebbe una soft Brexit, dall’altra l’agenda politica di nazionalizzazione preoccupa molti investitori

Premi per ascoltare l'articolo!