Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

Profilo gli speciali

Profilo - In evidenza

lmf logo profilo Mirabaud


A livello globale stiamo assistendo a un rallentamento generalizzato della crescita e a un incremento della volatilità, che hanno colpito duramente il sentiment dei mercati. In queste circostanze, un approccio tematico alla gestione azionaria globale fortemente attivo può rappresentare la giusta rotta da seguire per navigare con sicurezza nel mare dell’incertezza.

“In un contesto come quello attuale di forte volatilità” spiega David Basola, Responsabile per l’Italia di Mirabaud AM aprendo i lavori, “un investimento azionario globale suddiviso su una decina di temi di investimento e allocato su una media di 25 società quotate leader nel proprio ambito di business e anche sensibili ai temi di governance, etica e sostenibilità, rappresenta una risposta chiara all’investimento pluri-diversificato tramite ETF. Noi scegliamo con grande attenzione e responsabilità all’interno di un indice vasto come il MSCI World; chi ricorre agli ETF, invece, sceglie di agire, e soprattutto subire, l’andamento dei mercati azionari. Il nostro team azionario globale è un’esemplificazione empirica di tutto ciò: oltre a credere nel proprio mestiere di gestori attivi, i numeri supportano pienamente quella che potrebbe apparire come un’interpretazione romantica dell’investimento azionario. Siamo entrati nel mercato dell’Asset Management nel 2011, durante il boom della gestione passiva e da allora portiamo avanti con convinzione la nostra scelta. Puntiamo ad essere una boutique moderna, robusta, flessibile, attiva, ma con radici profonde. Abbiamo infatti alle spalle la solidità e l’esperienza di un Gruppo che quest’anno celebra i suoi duecento anni di storia. Un Gruppo che ha saputo resistere al test del tempo, vivendo in primo piano e sapendo interpretare con successo i continui cambiamenti del mercato. Per questo possiamo dire di essere pronti per i prossimi 200 anni, di essere “Prepared for Now”, come recita il motto per il nostro Bicentenario. In questo modo vogliamo esprimere appieno la nostra personalità di Gruppo bancario e finanziario in cui la tradizione incontra l’innovazione per offrire ai clienti un servizio su misura ritagliato sulle loro specifiche esigenze, ogni giorno. Essere una boutique ci consente di avere un approccio flessibile, dinamico e di esserci per i nostri clienti, in qualsiasi momento e in qualsiasi circostanza. Non ieri, non domani, ma qui e ora”, conclude David Basola.

La debolezza della crescita registrata a livello globale nel quarto trimestre del 2018 sta proseguendo anche nel 2019, in particolare in Europa e in Asia. Nonostante la debole crescita globale, i mercati finanziari stanno riportando performance positive disancorate quindi dall’andamento dell’attività economica. In questo contesto, Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM spiega: “È consigliabile adottare misure di protezione nella costruzione dei portafogli. Questa situazione - in cui i mercati globali, in particolare quelli azionari, stanno performando molto meglio degli indicatori economici fondamentali - risulta particolarmente evidente in alcune regioni. Negli Stati Uniti, da gennaio, gli indici borsistici hanno riportato una crescita improvvisa. La Borsa di New York ha registrato il suo migliore inizio anno dal 1991, con l'S&P 500 in crescita di oltre il 10% dal 1° gennaio 2019. Tuttavia, mentre i corsi azionari proseguono il rally iniziato alla fine del 2018, l'attività economica sta rallentando. La crescita del PIL statunitense è scesa al 2,6% nel quarto trimestre del 2018 rispetto ai massimi riportati nei primi mesi dello scorso anno, e gli ultimi dati suggeriscono che la flessione continuerà nel trimestre in corso”. Proseguendo, “sul fronte obbligazionario siamo underweight sul debito sovrano emesso dai Paesi sviluppati, mentre siamo più positivi sul debito governativo dei mercati emergenti denominato sia in valuta locale sia in valuta estera, che beneficerà della decisione della FED di non aumentare i tassi di interesse di riferimento nel prossimo futuro. Anche le valutazioni ora sono molto più interessanti di quanto non lo fossero all'inizio del 2018. Sul fronte azionario, il rally iniziato a fine 2018 potrebbe presto interrompersi per una correzione dei mercati. Per il 2019, le prospettive di crescita degli utili a livello globale sono pari al 5% e potrebbero diminuire ulteriormente a causa dell’aumento dei salari e dei dazi che esercitano una pressione sui margini operativi delle aziende. La situazione resterà volatile nell’intero corso dell’anno, a causa delle incertezze relative alla crescita e ai rischi politici”, conclude l’esperto.

Sul fronte dei trend d’investimento da monitorare nei prossimi anni è intervenuto Anu Narula, Head of Global Equities di Mirabaud AM che afferma: “Stiamo attraversando un ciclo di crescita lenta, il FMI ha appena ridotto dal 3,5% al 3% le sue previsioni di crescita per il 2019, al livello più basso degli ultimi tre anni; il mercato è concentrato prevalentemente su questo e sulla ricerca di rendimento. In queste circostanze, è fondamentale per le aziende avere dei propri driver di crescita secolari, ed essere esposte a un tema consente loro di mantenersi indipendenti dall’andamento del ciclo economico, il che è ancor più importante in questa fase di estrema volatilità. Attualmente seguiamo otto temi di investimento: consumatori millennial, automazione, esplosione dei dati, invecchiamento della popolazione, platform companies, real estate e infrastrutture, salute e benessere, economia dei servizi. Ogni anno procediamo a una revisione di questi temi, per arrivare a includere soltanto quelli in grado di avere un impatto significativo in diversi settori industriali. Nella maggior parte dei casi non apportiamo grandi cambiamenti da un anno all’altro, trattandosi di temi pluriennali. Nel nostro approccio, i temi sono necessari dal momento che rappresentano il punto da cui partiamo nella selezione delle società, ma non sono sufficienti, in quanto puntiamo a investire in aziende di alta qualità con bilanci solidi ed elevati free cash flow e che hanno quindi tutti i presupposti per crescere lungo tutto il ciclo economico. Evitiamo le società che ricorrono a una combinazione di leva operativa e finanziaria, concentrandoci sulla stima dei flussi di cassa futuri generati dalla crescita organica. In questo modo investiamo in un portafoglio concentrato di 25 società di tutto il mondo, diversificate per settori industriali. I rischi e i rendimenti derivano dalla selezione dei titoli, piuttosto che da un particolare settore o fattore geografico”.

 

Profilo - In evidenza LMF Green

lmf logo profilo Diversity


Diversity è una no profit, fondata nel 2013, impegnata nel diffondere la cultura dell’inclusione, favorendo una visione del mondo che consideri la molteplicità e le differenze come valori e risorse preziose per le persone e le aziende.

Comunicazione, ricerca, monitoraggio, formazione, consulenza e advocacy sono le principali attività svolte da Diversity, in collaborazione con un’ampia gamma di partner, tra cui università, istituti di ricerca, istituzioni, aziende e organizzazioni non governative nazionali e internazionali.

Diversity è a fianco di aziende e istituzioni per accelerare l’innovazione e il business grazie alla valorizzazione dell’inclusione interna ed esterna.

I progetti di Diversity nascono infatti dall’assunto che in ogni organizzazione il benessere interno debba allinearsi con il valore percepito del brand, la fiducia che esso genera e il modo in cui riesce a parlare a tutte e a tutti.

La Ricerca

Analisi dei prodotti mediali

Il Diversity Media Watch (DMW) è l’osservatorio attraverso cui Diversity opera un monitoraggio annuale dei media italiani attraverso l’analisi delle notizie dei siti specializzati in tematiche di diversity & inclusion in programmi televisivi o cinematografici e l’osservazione dei canali social di associazioni di settore operanti su territorio nazionale e internazionale.

I risultati dell’attività di ricerca, insieme alle valutazioni qualitative della giuria, sono alla base dei Diversity Media Awards (DMA), l’evento che premia le produzioni, i broadcaster, i publisher e i protagonisti dei prodotti mediali e il personaggio pubblico che meglio hanno raccontato temi o storie di inclusione nel corso dell’anno precedente.

Analisi dei consumatori

Sul fronte dell’analisi del mercato, invece, Diversity collabora con Focus Management, società di consulenza specializzata sui temi del trust e del brand, per misurare la percezione delle consumatrici e dei consumatori sul livello di inclusione dei brand ed il loro impegno reale sulla D&I, considerando tutte le forme di diversità.

Dall’incrocio di competenze nasce il Diversity Brand Index, indice che non mira a realizzare indagini di clima interno, valutazioni sulle politiche HR delle aziende, assessment verticali su una singola forma di diversità ma intende promuovere un approccio olistico alla diversità, integrato con una prospettiva di marketing e branding.

Company profile - AIM Italia

AIM Italia è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita.

Il Mercato nasce il 1 marzo 2012 dall’accorpamento dei mercati AIM Italia e MAC, al fine di razionalizzare l’offerta dei mercati dedicati alle PMI e proporre un unico mercato pensato per le PMI più dinamiche e competitive del nostro Paese, con una formula che fa leva sul know how ottenuto in oltre 15 anni di esperienza dell’AIM inglese da un lato e sulle specifiche esigenze del sistema imprenditoriale italiano dall’altro.

AIM Italia offre alle imprese di piccola e media dimensione la possibilità di accedere in modo efficiente ad una platea selezionata di investitori focalizzati sulle small cap.

E' concepito per offrire un percorso più rapido e flessibile alla quotazione, ma al contempo tutelare gli investitori, grazie ad un efficiente impianto regolamentare che risponde ai bisogni delle piccole imprese e degli investitori specializzati. AIM Italia è un MTF (Multilateral Trading Facility), cioè un mercato regolamentato da Borsa Italiana.

In fase di ammissione non è richiesta la pubblicazione di un prospetto informativo ai sensi della direttiva prospetti e successivamente non è richiesta la pubblicazione dei resoconti trimestrali di gestione. Il mercato si basa sulla presenza di una figura chiave: il Nominated Adviser (Nomad), soggetto responsabile nei confronti di Borsa Italiana, incaricato di valutare l’appropriatezza della società ai fini dell’ammissione e in seguito di assisterla, guidarla e accompagnarla per tutto il periodo di permanenza sul mercato.

AIM Italia offre alle imprese una combinazione unica di vantaggi:

  • Flessibilità regolamentare per le PMI: AIM Italia sia basa su un regolamento flessibile, concepito per offrire un percorso semplificato alla quotazione e al tempo stesso adempimenti post-quotazione calibrati sulla struttura delle piccole e medie imprese.
  • Centralità del Nomad: il Nomad è il consulente che accompagna la società durante la fase di ammissione e per tutta la permanenza sul mercato.
  • Requisiti di accesso semplificati rispetto al mercato principale: non è prevista una dimensione minima o massima della società in termini di capitalizzazione e, per quanto riguarda il flottante, è sufficiente una soglia minima del 10%. Non sono previsti requisiti particolari in tema di corporate governance, così come non sono previsti requisiti economico-finanziari specifici.
  • Rapidità e costi contenuti: per l’accesso al mercato dei capitali rispetto al mercato principale, assicurando al contempo trasparenza e liquidità per gli investitori.
  • Visibilità internazionale: le imprese potranno accedere a un mercato realmente globale, beneficiando di visibilità internazionale e godendo della credibilità conquistata dall’AIM inglese e dai mercati di Borsa Italiana.

Company profile - Laborest

lmf logo profilo Laborest


LABOREST nasce nel 1991 quale partner di RESTIVA nella ricerca di materie prime di origine naturale utili alla salute dell’uomo. LABOREST dedica i primi anni della sua ricerca scientifica orientando i propri sforzi alle seguenti aree terapeutiche: Ortopedia e Fisiatria, Neurologia, Angiologia, Ginecologia.

Precursore assoluto nel campo dell’utilizzo dell’acido lipoico con TIOBEC®, negli anni grazie a importanti investimenti nascono i brand TROCÀ®, PINEAL NOTTE®, BLUNORM®, TROCÀ FLU®,SINOPOL® , ARTROSULFUR®, TENDISULFUR®, KISTINOX® che tuttora rappresentano dei fiori all’occhiello per l’azienda e dei prodotti di riferimento per il mercato.

Dal 2015 LABOREST, pur mantenendo la propria identità, è diventata parte del gruppo internazionale Uriach, che rappresenta una delle più antiche realtà farmaceutiche europee.

Oggi LABOREST è tra le prime dieci aziende del mercato Nutraceutico in Italia; tutto ciò è possibile grazie a due strutture di informazione medico-scientifica con oltre 150 informatori, che quotidianamente sono in grado di coprire tutto il territorio nazionale entrando in contatto con la quasi totalità dei medici di riferimento. Il piano di sviluppo prevede inoltre il lancio di una nuova linea di business Consumer Health, oltre alla storica divisione Medica Healthcare, rendendo così ancora più completa la gamma dei prodotti Laborest e contraddistinguendosi sempre di più in ambito nutraceutico.


Contatti


EFPA Italia
Via Vicinale di Parabiago, 22
20014 Nerviano (MI)
tel: +39 0331 415253
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
website: www.laborest.com



Il progetto iFOODQ

lmf logo profilo IFoodQ


iFOODQ nasce dal desiderio di raccontare in modo moderno e innovativo la ricchezza dell’universo agroalimentare italiano, fatto di produzioni uniche e virtuose.

Un progetto che vuole farsi portavoce nel mondo dell’eccellenza italiana e dalle tante aziende che contribuiscono a definirla, anche attraverso eventi di vario contenuto che facciano vivere una vera e propria esperienza.

iFOODQ vuole comunicare i volti, i metodi produttivi e la storia delle persone che contribuiscono a dare vita al meglio dell'enogastronomia italiana.


Contatti


Viesse Consulting Srl
Via Porro, 191
21056 Induno Olona (Va)
tel: +39 02 56569067
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
website: www.ifoodq.com/



Profile - Phil Sharp

lmf logo profilo PSRacing


Phil Sharp is one of Britain’s most successful offshore sailors of recent years. He has achieved top results in the toughest transatlantic races including The Transat, Route du Rhum, and Mini Transat. Whilst being competitive on the water, Phil and the team also want to communicate the advantages of clean technology and are campaigning the Energy Challenge. This is an objective to develop and demonstrate a practical solution to replace the diesel engine in the marine space, with a clean hydrogen-electric energy system.

Phil claimed victory in his first attempt of the notorious Route du Rhum solo transatlantic race in 2006, and finished the Solitaire du Figaro in 2011 as the highest Brit in the history of the race. Storming back onto the Class 40 racing scene in 2016, Phil made an unforgettable podium in The Transat bakerly, despite finishing at the Statue of Liberty with a destroyed mainsail.

He finished the 2016 Class 40 Championship in 3rd place, won the 2017 European Trophy and overall Championship. Phil subsequently aims to compete in the Barcelona World Race and Vendee Globe with zero reliance on fossil fuels and aims to be the first vessel to do so.

With an Imperial College Masters degree in Mechanical Engineering Phil is a specialist in high performance composite structural design. Phil has headed up the engineering of a 43m wind turbine, and more recently a 30m carbon-fibre boom, designed for what is the largest yacht in the world - the 'White Pearl'. The £260million superyacht has a length of 468ft with masts nearing 300ft high.

Phil’s combined sailing and technical capabilities present significant advantages to achieving a top result in the toughest of offshore races, the Vendée Globe, from the development of a reliable, highly competitive boat, through to the management of the systems on board to maintain maximum performance throughout the race.

Company profile - IMIT

lmf logo profilo IMIT


IMIT è la prima Associazione Italiana che garantisce la qualificazione degli esperti che operano nel commercio con l’estero e nei processi di internazionalizzazione delle imprese, attraverso la valutazione e validazione delle competenze professionali. l’obiettivo di IMIT è chiarire e rendere più efficace in Italia il sistema di management in commercio con l’estero e internazionalizzazione.

Vantaggi per I Soci:

Certificazione

IMIT attraverso processi di verifica si impegna a certificare le competenze e le professionalità dei Manager che operano nelle imprese in progetti di internazionalizzazione - sia in qualità di dipendenti, sia come figure esterne (temporary manager, consulenti, business coach, formatori, ecc.)

Formazione

IMIT propone un vasto programma di formazione specifica, garantendo ai propri soci un aggiornamento costante su diverse tematiche legate al commercio con l’estero.

Network

Attraverso l’organizzazione di eventi di networking IMIT favorisce lo scambio di esperienze professionali all’interno di un gruppo di professionisti, promuovendo contatti e nuove opportunità di affari tra aziende e professionisti certificati.


Contatti


AssIMIT
Corso Venezia, 47
20121 Milano
tel: +39 02 7750320/1
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
website: www.assimit.it/



 

Company profile - Natixis

lmf logo profilo Natixis


Natixis Investment Manager si pone al servizio di professionisti degli investimenti per costruire portafogli attraverso i metodi più intuitivi. Forti dell’esperienza globale di 26 gestori specializzati, applichiamo il modello Active ThinkingSM per fornire soluzioni proattive che aiutino i clienti a raggiungere i migliori risultati in tutti i mercati.

Natixis è tra le più grandi Società di risparmio gestito al mondo1 con oltre 1 trilione di dollari di asset in gestione (818,1 miliardi di Euro in gestione). Con due sedi principali a Parigi e Boston, Natixis Investment Managers fa parte di Natixis, quotata alla Borsa di Parigi e controllata da BPCE, il secondo più importante gruppo bancario in Francia.


Contatti


Natixis Investment Managers S.A.
Via Larga, 2
I-20123 Milano
tel: +39 02 7273051
website: www.im.natixis.it



Company profile

T. Rowe Price è un'azienda di investimenti statunitense quotata con sede a Baltimora nel Maryland. Fu fondata nel 1937 da Thomas Rowe Price, Jr. La società offre fondi comuni di investimento, fondi previdenziali, servizi di consulenza e gestione personalizzata, per istituzioni, fondi pensione e intermediari finanziari.

La società è indipendente e focalizzata esclusivamente sulla gestione degli investimenti. Offre strategie azionarie e obbligazionarie su una molteplicità di asset class, regioni, settori e stili, attraverso uffici in 16 paesi.

La vocazione all’eccellenza nella gestione è testimoniata dalle più importanti società di rating a livello mondiale [1] ed è alimentata dalla piattaforma interna di ricerca e gestione - una delle più grandi al mondo, con oltre 595 professionisti dedicati (al 30 Giugno 2018). [2]

Il fondatore è conosciuto per essere uno dei padri dello stile d'investimento "Growth" [3].

Oggi T. Rowe Price è una società quotata sul NASDAQ (dal 1986) e può contare su 6.900 dipendenti che servono clienti in 48 paesi. [4]

T. Rowe Price sin dall'IPO ha sempre distribuito dividendi, cresciuti costantemente ogni anno ed il suo bilancio evidenzia una forte stabilità finanziaria, con quasi 3 miliardi di Usd in liquidità e nessun debito di lungo termine.


Contatti


T. Rowe Price - Milan Branch
Via San Prospero, 1
20121 Milano
website: troweprice.com



Company profile - FINER Finance Explorer

lmf logo profilo Finer


Finer è il primo think tank italiano che coniuga ricerche di mercato in ambito finanziario ed economico con una particolare attenzione alle humanities, al capitale umano e con un collegamento con il mondo accademico.

Finer ha due sedi, a Milano e a Londra; ha origine dalla visione di Nicola Ronchetti che, analizzando con passione il mondo finanziario, bancario e assicurativo, ha compreso le potenzialità di un approccio innovativo che coniughi economia e cultura, denaro e storia, odierni protagonisti della grande finanza e giganti del pensiero economico.

Finer dispone di una base di conoscenza unica, costituita dal know how che Nicola Ronchetti ha accumulato in oltre venti anni di attività quando realizzò la prima ricerca sul mondo dei consulenti finanziari (allora promotori finanziari)

I numeri sono alla base di tutto, come anche il denaro e la finanza, ma da soli non servirebbero a nulla senza un impiego nell’economia reale, ed una loro analisi contestuale con la storia economica e la letteratura.


Contatti


FINER - Finance Explorer S.r.l.
Via Matteo Bandello 14,
20123 Milano
tel: + 39 02 83643805

37 Lonsdale Square
N1 1EW London
website: www.finer.digital



Premi per ascoltare l'articolo!