Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Irion, software house italiana specializzata nell’Enterprise Data Management, annuncia che la propria piattaforma di EDM è stata scelta dal gruppo bancario Credito Valtellinese per efficientare, in combinazione con la tecnologia RPA (Robotic Process Automation), parte dei processi di back office. Grazie a Irion, i dati utilizzati dalle diverse componenti, vengono orchestrati e certificati, mitigando così i potenziali rischi connessi all’automatizzazione.“Con l’applicazione pratica della RPA, ci siamo resi conto che questi tool vanno inseriti in un’architettura complessiva di process automation, con funzionalità di data management e workflow management realizzate con strumenti che le gestiscono nativamente. Scegliere Irion, che già conoscevamo e apprezzavamo, è stata una naturale conseguenza”, ha dichiarato Umberto Colli, Chief Operating Officer di Creval.Tra le funzioni già automatizzate da Creval ci sono i processi di aggiornamento cedole e di gestione delle carte emesse dalla banca. Questi ultimi riguardano gli interventi di blocco, sblocco, revoca di una carta di credito, di un bancomat, di una Viacard, di un Telepass (circa l’80% non richiede più interventi umani). Quando il cliente si presenta allo sportello, l’operatore deve solo inserire in un modulo il set minimo di informazioni necessarie per la lavorazione, che viene preso in carico da un componente di EDM che recupera i dati necessari, ne controlla la congruenza e attiva il bot (l’applicazione RPA). Il bot a sua volta provvede a eseguire, simulando l’interazione di un operatore di back-office. Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Irion, software house italiana specializzata nell’Enterprise Data Management, annuncia che la propria piattaforma di EDM è stata scelta dal gruppo bancario Credito Valtellinese per efficientare, in combinazione con la tecnologia RPA (Robotic Process Automation), parte dei processi di back office. Grazie a Irion, i dati utilizzati dalle diverse componenti, vengono orchestrati e certificati, mitigando così i potenziali rischi connessi all’automatizzazione.

“Con l’applicazione pratica della RPA, ci siamo resi conto che questi tool vanno inseriti in un’architettura complessiva di process automation, con funzionalità di data management e workflow management realizzate con strumenti che le gestiscono nativamente. Scegliere Irion, che già conoscevamo e apprezzavamo, è stata una naturale conseguenza”, ha dichiarato Umberto Colli, Chief Operating Officer di Creval.

Tra le funzioni già automatizzate da Creval ci sono i processi di aggiornamento cedole e di gestione delle carte emesse dalla banca. Questi ultimi riguardano gli interventi di blocco, sblocco, revoca di una carta di credito, di un bancomat, di una Viacard, di un Telepass (circa l’80% non richiede più interventi umani). Quando il cliente si presenta allo sportello, l’operatore deve solo inserire in un modulo il set minimo di informazioni necessarie per la lavorazione, che viene preso in carico da un componente di EDM che recupera i dati necessari, ne controlla la congruenza e attiva il bot (l’applicazione RPA). Il bot a sua volta provvede a eseguire, simulando l’interazione di un operatore di back-office.


Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.

Premi per ascoltare l'articolo!