Premi per ascoltare l'articolo!

Premi per aprire il sito LMF International

  Premi per ascoltare l'articolo! Il processo di rinnovamento che ha investito il settore manifatturiero ha portato negli ultimi anni a una diminuzione del numero delle imprese del comparto, che però continua a essere il più competitivo e vanta un capitale umano più qualificato. Migliora inoltre la loro capacità di penetrare i mercati esteri, aumentano le dimensioni medie delle aziende, la dotazione tecnologica degli impianti e il recupero della redditività, anche grazie al piano nazionale Industria 4.0. Secondo le analisi e previsioni della Direzione Studi e Ricerche di Prometeia e Banca Intesa Sanpaolo, nel biennio 2018-19 l’industria manifatturiera italiana confermerà l’attuale tendenza positiva. L’attività produttiva crescerà del 2,4% per quest’anno e del 2,1% nel 2019, consentendo al fatturato di riportarsi sui livelli pre-crisi del 2007. La stessa ricerca mette in evidenza come le prospettive siano particolarmente favorevoli in ottica internazionale. L’Italia infatti è cresciuta più dei competitor in termini di esportazione di manufatti nei primi nove mesi del 2017, in particolar modo nei mercati extra-Ue, i più esposti alle pressioni derivanti dal recente rafforzamento delleuro”. Molti i settori specifici in questo ambito che hanno guadagnato importanti quote di mercato. Questa generale evoluzione positiva del settore manifatturiero è resa possibile anche dalla disponibilità di forme di finanziamento complementari al canale bancario tradizionale, tra questi il crowd-lending, uno strumento che sta prendendo sempre più piede anche in settori consolidati come quello appunto dell’industria. Da quando Lendix ha iniziato a operare in Italia, nel maggio 2017, sono numerose le imprese italiane del comparto che si sono rivolte a questa piattaforma di crowd-lending per supportare in modo efficace la crescita e lo sviluppo del proprio business. Di seguito alcuni tra gli esempi più significativi: C.M.C. Rail, fondata nel 2008, è attiva nel settore della lavorazione dei metalli: si occupa principalmente della progettazione e costruzione di strutture per treni ad alta velocità, metropolitane, tram e veicoli speciali. L’azienda ha ottenuto un prestito di 400.000€ su 48 mesi per finanziare l’acquisto di una macchina per il taglio laser. L.A.M. S.p.A., con sede a Spilamberto (MO), opera nel settore automobilistico e si occupa della progettazione e produzione di tende avvolgibili e botole. La società ha ottenuto 250.000€ su 36 mesi per finanziare i costi di ricerca e sviluppo relativi al miglioramento del processo di produzione e allo sviluppo di nuovi prodotti. Movipack S.r.l., fondata nel 2012, è attiva nel settore della produzione di macchine per il confezionamento e la movimentazione e installa macchine per l’imballaggio alimentare in Italia e nel mondo. La società è attiva inoltre nel settore della distribuzione di gas industriale e opera con 160 clienti per la linea di business della distribuzione del gas. Movipack ha ottenuto 120.000€ su 36 mesi per finanziare l’espansione del proprio dipartimento di ricerca e sviluppo, la registrazione di due brevetti e lo sviluppo di una nuova macchina industriale per il settore alimentare e delle bevande. Nata nel 1993, Baldi S.r.l. opera nel settore del lusso e si occupa della progettazione e produzione di mobili artigianali. Ha ottenuto 400.000€ su 36 mesi per finanziare l’apertura di due punti vendita nel Principato di Monaco e a Mosca.

Il processo di rinnovamento che ha investito il settore manifatturiero ha portato negli ultimi anni a una diminuzione del numero delle imprese del comparto, che però continua a essere il più competitivo e vanta un capitale umano più qualificato.

Migliora inoltre la loro capacità di penetrare i mercati esteri, aumentano le dimensioni medie delle aziende, la dotazione tecnologica degli impianti e il recupero della redditività, anche grazie al piano nazionale Industria 4.0. Secondo le analisi e previsioni della Direzione Studi e Ricerche di Prometeia e Banca Intesa Sanpaolo, nel biennio 2018-19 l’industria manifatturiera italiana confermerà l’attuale tendenza positiva. L’attività produttiva crescerà del 2,4% per quest’anno e del 2,1% nel 2019, consentendo al fatturato di riportarsi sui livelli pre-crisi del 2007.

La stessa ricerca mette in evidenza come le prospettive siano particolarmente favorevoli in ottica internazionale. L’Italia infatti è "cresciuta più dei competitor in termini di esportazione di manufatti nei primi nove mesi del 2017", in particolar modo nei mercati extra-Ue, "i più esposti alle pressioni derivanti dal recente rafforzamento dell'euro”. Molti i settori specifici in questo ambito che hanno guadagnato importanti quote di mercato.

Questa generale evoluzione positiva del settore manifatturiero è resa possibile anche dalla disponibilità di forme di finanziamento complementari al canale bancario tradizionale, tra questi il crowd-lending, uno strumento che sta prendendo sempre più piede anche in settori consolidati come quello appunto dell’industria.

Da quando Lendix ha iniziato a operare in Italia, nel maggio 2017, sono numerose le imprese italiane del comparto che si sono rivolte a questa piattaforma di crowd-lending per supportare in modo efficace la crescita e lo sviluppo del proprio business. Di seguito alcuni tra gli esempi più significativi:

  • C.M.C. Rail, fondata nel 2008, è attiva nel settore della lavorazione dei metalli: si occupa principalmente della progettazione e costruzione di strutture per treni ad alta velocità, metropolitane, tram e veicoli speciali. L’azienda ha ottenuto un prestito di 400.000€ su 48 mesi per finanziare l’acquisto di una macchina per il taglio laser.
  • L.A.M. S.p.A., con sede a Spilamberto (MO), opera nel settore automobilistico e si occupa della progettazione e produzione di tende avvolgibili e botole. La società ha ottenuto 250.000€ su 36 mesi per finanziare i costi di ricerca e sviluppo relativi al miglioramento del processo di produzione e allo sviluppo di nuovi prodotti.
  • Movipack S.r.l., fondata nel 2012, è attiva nel settore della produzione di macchine per il confezionamento e la movimentazione e installa macchine per l’imballaggio alimentare in Italia e nel mondo. La società è attiva inoltre nel settore della distribuzione di gas industriale e opera con 160 clienti per la linea di business della distribuzione del gas. Movipack ha ottenuto 120.000€ su 36 mesi per finanziare l’espansione del proprio dipartimento di ricerca e sviluppo, la registrazione di due brevetti e lo sviluppo di una nuova macchina industriale per il settore alimentare e delle bevande.
  • Nata nel 1993, Baldi S.r.l. opera nel settore del lusso e si occupa della progettazione e produzione di mobili artigianali. Ha ottenuto 400.000€ su 36 mesi per finanziare l’apertura di due punti vendita nel Principato di Monaco e a Mosca.
Premi per ascoltare l'articolo!