Materie prime

La crescita globale pesa sull’oro, possibile consolidamento nel breve termine a 1.250 dollari

Névine Pollini -

Il generale miglioramento del sentiment sul rischio determinato dalla ripresa sostenibile e sincronizzata della crescita economica globale e dall’ottimismo circa la riforma fiscale USA non è stato molto favorevole per l’oro in quanto gli investitori sono stati più inclini a spostarsi su asset più rischiosi. Nel breve periodo, ci aspettiamo… Continua »


Perché le banche si stanno ricoprendo di argento?

-

Se guardate l’andamento del prezzo dell’argento, noterete che da inizio mese il metallo prezioso sta mettendo a segno un poderoso rimbalzo arrivando a superare i 17 dollari l’oncia e registrando, ultimamente, parecchia volatilità. Occorre ricordare che le quotazioni di oro e argento hanno subito al ribasso la pressione dell’elevato numero… Continua »


Gli investitori hanno acquistato troppo poco oro … per ora

James Luke -

Alla luce del recente rialzo dei prezzi dell’oro e dell’azionario del settore aurifero, riteniamo sia importante sottolineare che gli investitori sono troppo poco investiti su questa asset class. Il ciclo positivo in questa classe d’investimento potrebbe potenzialmente durare diversi anni. Nonostante il solido track record come bene rifugio in tempi… Continua »


Corea del Nord, Fed e uragano Irma vero sostegno per l’oro?

Névine Pollini -

Di recente, l’oro ha visto un forte rialzo, raggiungendo i massimi da dodici mesi a 1.357 dollari, grazie, fra gli altri fattori, alla crescita della domanda per beni rifugio alimentata dall’incremento delle tensioni geopolitiche fra gli Stati Uniti e la Corea del Nord. Anche il dollaro più debole e i… Continua »



Eni presenta la 16a edizione della World Oil and Gas Review

-

Eni presenta la 16a edizione della World Oil and Gas Review, la rassegna statistica mondiale su riserve, produzione e consumi di petrolio e gas. Un particolare focus è dedicato alla qualità dei greggi e al settore della raffinazione. Quest’anno la Review presenta due importanti novità. Per la prima volta è… Continua »


Petrolio non oltre i 45-50 dollari per i prossimi 6 mesi

Pierre Melki -

L’indice MSCI Energy è sceso dell’1,33% da inizio mese, sottoperformando l’MSCI World di 2,01 punti base. A partire dalla riunione dell’OPEC del 25 maggio, una serie di delusioni, fra cui lo stesso meeting, ha fatto scendere le quotazioni del barile sotto i 42,80 dollari a metà giugno, perdendo più di… Continua »


Trivellazioni USA sui massimi dal 2015, sfuma effetto Opec

Vontobel Certificati -

Mercato petrolifero di nuovo sotto scacco dopo i recenti ribassi che hanno riportato le quotazioni del barile sui minimi relativi risalenti alla seconda parte del 2016. E’ ancora lo squilibrio fra domanda ed offerta a mantenere alta la pressione sulle quotazioni e a destare preoccupazioni fra gli investitori. Il mercato… Continua »


Il petrolio cerca sostegno nei MID-40 mentre i falchi della FED spaventano l’oro

Ole Hansen -

Un’ondata di debolezza su vasta scala ha portato il Bloomberg Commodity Index a fronteggiare il punto più basso del trend degli ultimi 14 mesi. L’indice, che riguarda la performance delle 22 materie prime più importanti suddivise equamente tra energia, metalli e agricoltura, rimane sotto scacco delle scorte di greggio a… Continua »


Oro, ancora possibile supporto da incertezze geopolitiche

Névine Pollini -

Dopo aver raggiunto i massimi di sette settimane a inizio mese, senza però riuscire a sfondare il livello psicologico di 1300 dollari, l’oro ha perso gran parte dei suoi guadagni in seguito al fatto che il dollaro ha iniziato rafforzarsi sulla base di una serie di incertezze che sono emerse.… Continua »