News

Politiche espansive incentivano la crescita USA

Darrell Spence, Jared Franz -

L’economia USA, dopo una maratona di espansione lunga nove anni, potrebbe aver trovato quest’anno nuove energie. Grazie ai tagli alle tasse di fine 2017 e all’aumento della spesa federale approvata a febbraio, l’economia del Paese sembra aver trovato nuove forze proprio quando la lunga fase di ripresa seguita alla crisi… Continua »


Columbia Threadneedle, guerra commerciale e potenziali effetti

Krishan Selva -

L’impatto delle tariffe del 25% imposte dagli Stati Uniti su $ 50 miliardi di importazioni dalla Cina (introdotte dal 6 luglio) potrebbe essere quello di ridurre la crescita del PIL cinese dello 0,1%, sarebbe quindi piuttosto irrilevante. La recente retorica su ulteriori $ 200 miliardi, così come i commenti di… Continua »


Lombard Odier, guerra commerciale? Ecco le implicazioni per gli investimenti

Charles St. Arnaud -

Esiste un rischio elevato che inizi una vera e propria guerra commerciale – non ultimo perché entrambe le parti credono fermamente di avere ragione. A nostro avviso, la controversia ha già avuto un impatto sulla propensione al rischio degli investitori interessati, portando alla sotto performance di molti asset rischiosi. Sono… Continua »


State Street Global Advisors, le implicazioni della guerra commerciale globale

Esther M. Baroudy -

Ovunque vengano applicati i dazi, le transazioni diventeranno più costose e probabilmente ci sarà un rallentamento dei volume commerciali. Probabilmente anche altri settori potrebbero subire alcuni effetti secondari difficili da misurare. Questo a sua volta danneggerà la fiducia delle imprese in linea generale all’interno dei settori interessati. Inoltre, l’incertezza sull’escalation… Continua »


ETHENEA: il tasso di interesse massimo sostenibile per l’Italia è tra lo 0,6% e l’1,5%

Yves Longchamp -

L’Italia rappresenta il rischio principale per l’Eurozona, che è entrata in un’area pericolosa. MA è ancora troppo presto per parlare di una seconda crisi dell’euro. Il rendimento dei titoli decennali italiani è pari a circa il 3%, ossia il doppio della nostra migliore stima di tasso massimo sostenibile, pari all’1,5%.… Continua »


Ecco come potrebbe andare a finire la guerra commerciale

Keith Wade -

Il team di Trump sembra considerare le guerre commerciali come una politica centrale piuttosto che come una strategia di contrattazione. Con la possibile implementazione di ulteriori dazi sulle esportazioni europee e cinesi, è inevitabile guardare alle potenziali conseguenze, come l’accelerazione dell’inflazione e il rallentamento della crescita economica. Torneranno le guerre… Continua »


La guerra commerciale USA-Cina non farà deragliare gli Emergenti

Penelope Foley -

Il botta e risposta tra Stati Uniti e Cina sul fronte commerciale è a un punto critico. È dunque lecito chiedersi in che modo la spirale protezionistica potrebbe impattare negativamente sui mercati emergenti. Ciò che è ormai chiaro è che le guerre commerciali non sono facili. Sono complicate e dannose… Continua »


Azionario Emergente, cosa aspettarsi per il futuro?

Jan Boudewijns -

Dopo alcuni anni di performance positive, il rally dei mercati emergenti è stato colpito da numerose difficoltà nel secondo trimestre. L’effetto congiunto di un trend di crescita globale meno sincronizzato (nonostante la costante e forte crescita statunitense) e delle iniziative economiche e geopolitiche dell’amministrazione Trump (tagli alle imposte USA, sanzioni… Continua »


Come interpretare le mosse della Banca Centrale cinese?

Anthony Chan -

La posizione di politica monetaria della PBOC (People’s Bank of China) sembra improvvisamente molto più difficile da interpretare. La scorsa settimana, la banca centrale della Cina ha deciso di non seguire la Federal Reserve nel rialzo dei tassi. Ciò ha sorpreso i mercati, che invece si aspettavano facesse esattamente questo,… Continua »


Le sfide della governance in India

Tenisha Elliott -

Negli ultimi dieci anni, l’India ha affrontato scandali politici di dominio pubblico coinvolgendo alcune delle più grandi blue chip del Paese. Ne sono un esempio gli errori contabili di Satyam del 2009 (che nel 2018 hanno portato al divieto di condurre revisioni contabili in India per due anni per PWC),… Continua »