News

Alla ricerca di radicali innovazioni nel Settore tecnologico

David Older -

Per quale motivo? Principali tendenze per gli investitori in prospettiva futura La rivoluzione tecnologica Per un investitore alla ricerca di opportunità che generino rendimento sul lungo periodo, è fondamentale individuare le tendenze rivoluzionarie del futuro, destinate a influenzare un mercato esistente o a crearne uno completamente nuovo. Attualmente gli investitori… Continua »


Schroders: strategie alternative per mercati più incerti

-

Dopo un 2017 “d’oro”, oggi i mercati invitano alla diversificazione dei portafogli. Ma come farlo? Il 2017 sarà ricordato come l’anno in cui i listini azionari globali hanno aggiornato i massimi storici, sancendo ufficialmente l’uscita dalla crisi finanziaria. E anche i mercati obbligazionari hanno regalato performance decisamente soddisfacenti. L’inizio del… Continua »


Italian political update: Dall’ipotesi di nuove elezioni alla coalizione M5S-Lega

Stephanie Kelly -

Dopo essere quasi arrivati sul punto di nuove elezioni, il mercanteggiamento politico dell’ultimo minuto ha visto i due partiti populisti – il Movimento 5 Stelle (M5S) e la Lega – riunirsi per tentare di formare un governo. Il Presidente Mattarella ha concesso ai partiti fino a domenica per concordare un… Continua »


E’ ancora Risk-On. Almeno per ora

Peter Rosenstreich, Arnaud Masset -

La propensione al rischio è tornata e l’inflazione americana più debole delle previsioni (CPI allo 0,2% contro uno 0,3% delle attese) ci fa pensare che la Fed non spingerà sull’acceleratore dei tassi. Su questo feeling Wall Street è tornata a correre con l’indice S&P500 a negoziare sopra la media mobile… Continua »


Da quasi vent’anni l’Europa ha una moneta unica ma i modelli di crescita degli Stati membri sono stati tutt’altro che omogenei

-

Fin dall’inizio dell’unione monetaria, i risultati economici degli Stati membri dell’Eurozona hanno seguito percorsi diversi. La Germania ha avuto un inizio debole, ma successivamente è riuscita a recuperare. La Francia ha registrato una forte crescita nelle fasi iniziali della moneta unica, ma negli ultimi 10 anni ha perso slancio. I… Continua »


Lombard Odier IM commenta la decisione di Bank of England

Charles St-Arnaud -

Come ampiamente atteso, la Bank of England (BoE) ha lasciato invariati i tassi di interesse allo 0,5%. La dichiarazione e le minute confermano che la debolezza dei dati delle ultime settimane riflette l’impatto negativo del maltempo. Ciononostante, le previsioni di crescita della Banca Centrale non sono state modificate nel Rapporto… Continua »


Europa – Un caso di depressione stagionale

Paul Diggle -

Dopo uno straordinario 2017, nel primo trimestre 2018 l’economia dell’Eurozona ha cambiato marcia, ma dal punto di vista dei fondamentali, i driver della crescita della zona euro restano validi. Dopo un 2017 eccezionale, nel primo trimestre 2018 l’economia dell’Eurozona ha cambiato marcia. La stima di crescita del PIL per il… Continua »


OMGI: la Bank of England resta ferma sui tassi

Mark Nash -

La Bank of England (BoE) ha deciso di mantenere i tassi invariati durante l’incontro di oggi (10 maggio), alla luce della recente debolezza del Pil, del calo dei prezzi immobiliari, dell’inflazione a livelli più bassi rispetto alle aspettative e, senza dubbio, anche a causa dell’incertezza legata alla Brexit. In tutto… Continua »


Bartholomew (Aberdeen Standard Investments) commenta le decisioni della Bank of England

-

Luke Bartholomew, Investment Strategist di Aberdeen Standard Investments, commenta: Si tratta di un cambiamento rispetto a quanto avveniva solo qualche settimana fa. Carney ha sempre sostenuto che i movimenti dei tassi di interesse dipendono dai dati economici, e la Banca ha chiaramente concluso che la recente serie di dati deboli… Continua »


Commento di Hermes sulla decisione della Bank of England di lasciare invariati i tassi

Silvia Dall’Angelo -

La Banca d’Inghilterra ha adottato una modalità attendista di fronte ai recenti dati negativi relativi alla crescita e all’inflazione. In occasione dei meeting di febbraio e marzo, la BoE sembrava abbastanza hawkish, lasciando intendere che un ulteriore rialzo dei tassi rispetto a quello di novembre si sarebbe verificato a maggio.… Continua »