News

Spinta alla politica accomodante: la storia dell’inflazione americana

Silvia Dall'Angelo -

Considerando la svolta dovish mostrata dalla Fed il mese scorso, una significativa ripresa dell’inflazione è probabilmente l’unico elemento che potrebbe giustificare un nuovo inasprimento della politica monetaria americana. Considerata l’attenuazione delle pressioni inflazionistiche osservata finora negli USA in questo ciclo, una tale decisione sembra improbabile, il che solleva interrogativi più… Continua »


I dati sul PIL confermano il rallentamento dell’economia italiana

Paolo Mameli -

I dati odierni confermano il rallentamento dell’economia italiana. Nel 2018, la crescita del PIL, specie in termini nominali, è stata inferiore alle attese, il che aumenta i rischi sui target di finanza pubblica per l’anno in corso (il trascinamento negativo dall’anno scorso è di due decimi sul deficit e quasi… Continua »



La Fed effettuerà altri aumenti, perché può

Sonal Desai -

Tra dicembre e gennaio, la Federal Reserve (Fed) ha compiuto una straordinaria inversione di 180 gradi. Il 19 dicembre, sulla pagina delle opinioni del Wall Street Journal campeggiava il titolo “Powell to Markets: Take That”, con il sottotitolo “The Fed says more rate increases are coming, so get used to… Continua »


Come difendere il portafoglio in condizioni di mercato volatili

Stéphane Monier -

Il 2019 produrrà una maggiore volatilità? Certamente. Anche se questo non dovesse necessariamente tradursi in un mercato ribassista, l’economia statunitense a fine ciclo, l’incertezza geopolitica e la diffusione delle disuguaglianze e delle tensioni sociali sono tutti fattori che indicano una crescente instabilità del mercato. Negli ultimi dodici mesi, i mercati… Continua »


Mercati Emergenti: utili aziendali in difficoltà in assenza di una stabilizzazione duratura della Cina

Raiffeisen Capital Management -

Forte ripresa su tutti i fronti, ecco come si possono puntualizzare le prime settimane dell’anno nuovo. Al momento non è ancora per nulla chiaro se si tratti “solo” di una ripresa temporanea dopo le perdite precedenti o se ciò si trasformerà in un nuovo movimento al rialzo più duraturo. Ci… Continua »


Banche Centrali, ritorno alla prudenza

Macro Strategy Team - Mirabaud AM -

La politica della Fed di aumentare gradualmente i tassi di interesse è stata sostituita da un approccio più paziente e prudente, in risposta alle varie incertezze economiche e alle minori aspettative di inflazione. La decisione è comprensibile, considerato il duplice mandato della Fed. In primo luogo, l’economia statunitense è in… Continua »


Risale l’inflazione a febbraio, spinta dagli alimentari

Paolo Mameli -

L’inflazione italiana è tornata a salire a febbraio, a 1,1% a/a sull’indice nazionale (1,2% sull’armonizzato UE), da 0,9% precedente. I dati sono circa in linea con le attese. Le principali pressioni al rialzo sono arrivate per il secondo mese dagli alimentari. L’inflazione di fondo è rimasta stabile allo 0,5% a/a.… Continua »


Il rallentamento dell’Eurozona rischia di mettere in stallo la BCE

Alessandro Tentori -

Quando le congiunture sfavorevoli e i temporanei rallentamenti diventano duraturi, più tardi significa mai Inizialmente abbiamo assistito a un calo dei consumi di energia dovuti all’inverno mite a inizio 2018. Poi ci sono stati gli scioperi in Francia. Più avanti, l’industria automobilistica tedesca ha faticato ad adattarsi ai nuovi standard… Continua »


I mercati temono le elezioni anticipate in Italia

Guido Barthels -

Il primo mese del 2019 si è mostrato positivo per i mercati dei capitali, ma ci stiamo dirigendo verso una fase di debolezza economica globale. In Europa spicca la situazione dell’Italia, che è in recessione tecnica e che rischia di andare a nuove elezioni a causa delle tensioni di governo.… Continua »