News

Eurozona, i dati sull’inflazione continuano a deludere

Gero Jung -

Nell’area Euro l’inflazione continua a mantenersi a livelli bassi. Lo scorso mese, l’inflazione core si è attestata al solo 0,7% a/a, un dato sicuramente deludente per la Banca Centrale Europea. Nel dettaglio, considerando le diverse categorie, mentre l’inflazione dei servizi resta stabile (all’1,2%), la recente delusione è dovuta principalmente alla… Continua »


I dazi doganali possono sostenere un settore, ma difficilmente un’intera economia

DWS Asset Management -

I dazi doganali possono sostenere un settore, ma difficilmente un’intera economia. Chiedete alle società statunitensi le possibili conseguenze dei dazi di Trump su acciaio e alluminio. I dazi doganali e altre misure protezionistiche sono tornate di moda. Ciò è principalmente dovuto all’attuale governo USA che prevede una serie di nuove… Continua »


Malgrado il monetarismo convinto, l’attrattiva a lungo termine del Giappone rimane intatta

-

La determinazione con cui il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda si impegna a conseguire un obiettivo di inflazione probabilmente irrealizzabile è preoccupante, ma non è ancora troppo tardi per cambiare il corso della politica monetaria, afferma Joël Le Saux, gestore di portafoglio del fondo OYSTER Japan Opportunities di… Continua »


Healthy living: il trend dei trend che assicura vita lunga (e sana) anche al portafoglio

Manuel Noia -

Ambiente, Nutrizione, Salute, Biotech: i quattro pilastri della nuova strategia di Pictet Asset Management e quattro fondi tematici che consentono di cavalcarla. Pictet Asset Management, il precursore dei megatrend, identifica oggi nel concetto dell’healty living uno dei temi più interessanti tra quelli che trasformeranno il mondo di domani e che… Continua »


L’azionario torna positivo mentre la politica internazionale si infiamma

Roberto Rossignoli -

L’attenzione dei mercati è tornata a concentrarsi sullo scenario siriano e mediorientale più in generale. L’effetto più diretto ha riguardato le materie prime. Il petrolio naturalmente vola in fasi di incertezza, da inizio anno ad aprile è salito del 12%. Inoltre, le nuove sanzioni contro società russe hanno determinato un… Continua »


Governo italiano e scenari di mercato: l’analisi di Moneyfarm

Richard Flax -

Il programma del governo 5Stelle-Lega prevede un gran numero di misure fiscali che si preannunciano piuttosto costose. Ciò che da un punto di vista finanziario è rilevante, visto l’elevato debito pubblico italiano, è la questione della tenuta dei conti pubblici nel contesto del sistema finanziario europeo. Due sono le possibili… Continua »


Le crescenti incertezze richiedono una gestione dinamica del rischio

Team Cross Asset Solutions - Unigestion -

Per quanto riguarda questo secondo trimestre, riteniamo che la politica monetaria sia prezzata meglio su tutti i segmenti e le banche centrali dovrebbero per il momento riservare poche sorprese. Crediamo inoltre, però, che un contesto più incerto per gli investitori stia man mano prendendo forma. Le attuali incertezze, dal nostro… Continua »


Il pendolo dell’inflazione

Colin Moore -

Troppa inflazione fa male, troppo poca pure, ma cercare di fermare un pendolo delle dimensioni dell’economia americana esattamente nel mezzo non è cosa facile. Cosa comporta questa sfida per gli investitori? Verso inizio anno, l’inflazione dei prezzi al consumo (IPC) statunitense è salita oltre le aspettative. Ciò ha fatto aumentare… Continua »


Gli USA tornano a guidare la crescita globale

Team Multi-Asset - BMO Global Asset Management -

Solitamente gli analisti iniziano l’anno con previsioni ottimistiche per poi moderare gradualmente gli entusiasmi con il progredire dell’anno. Nel 2017, tuttavia, hanno continuato rivedere positivamente le loro stime, che a loro volta hanno sostenuto l’andamento dei mercati azionari e mantenuto la volatilità a livelli notevolmente bassi. La situazione è cambiata… Continua »


Il PIL del primo trimestre e la BCE

-

Le stime preliminari sul PIL dell’eurozona indicano una crescita nel primo trimestre del 2018 dello 0,4% (+2,5% rispetto a un anno prima), con una brusca decelerazione rispetto al ritmo di fine 2017 (0,7%). I cosiddetti indicatori anticipatori (leading indicators), quegli indici che cercano di anticipare gli andamenti economici, da mesi… Continua »