News

Italiani ancora innamorati dei bond, ma la fine del quantative easing cambia le carte in tavola

-

Gli italiani, si sa, preferiscono i bond. La passione degli investitori del nostro paese per le obbligazioni è un dato assodato, storico. Obbligazioni sovrane e societarie, soprattutto se domestiche o comunque europee, hanno avuto spesso un peso elevato nell’allocazione dei portafogli. Anche i dati della Global Investment Survey 2018, la… Continua »


La grande incertezza e il coraggio di comprare

Michele De Michelis -

Il 2018 potrà essere ricordato come l’annus horribilis per i wealth managers in quanto è sceso praticamente tutto. La cosa strana è che le premesse per vedere salire i mercati nel breve (ed aggiustare quanto meno le performance finali) ci sarebbero state tutte (e forse ci sono ancora), con Powell… Continua »


India, il miglioramento dei servizi igienico sanitari offre opportunità di rendimento

Huub van der Riet -

Secondo il rapporto “Il vero costo delle condizioni igienico-sanitarie” di LIXL Group Corporation, nel 2015 la scarsa igiene ha avuto un costo di 222,9 miliardi di dollari a livello globale. Questo dato rappresenta mediamente lo 0,9% del PIL annuale di quei paesi che subiscono l’impatto di scarse condizioni igieniche, un… Continua »


Dopo la vetta, il trauma della discesa

Larry Hatheway -

Nel corso delle ultime settimane, gli investitori hanno deciso di ridurre il rischio in portafoglio vendendo azioni, in particolare nei segmenti più affollati dei mercati mondiali. A trascinare l’azionario al ribasso sono stati, in particolare, i titoli di qualità e dell’information technology, oltre ai principali indici USA. Alcuni segmenti tradizionalmente… Continua »


Crescita contro commercio: la battaglia continua

Anwiti Bahuguna -

L’amministrazione Trump ha impresso un’accelerazione alla guerra commerciale con la Cina all’inizio di quest’anno annunciando dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio. Anche se il mercato sembra aver concluso che gli Stati Uniti sono in una posizione più forte rispetto al resto del mondo sul fronte dei dazi, questi saranno… Continua »


U n quarto trimestre in crescita per gli asset di rischio

Mike Biggs -

Dal nostro punto di vista, i mercati si trovano in una condizione interessante. Azioni, obbligazioni ad alto rendimento e credito sono asset che sono andati sotto pressione durante gli ultimi due mesi. Guardandoci alle spalle, nel corso degli ultimi 20 anni, lo S&P 500 e l’ISM statunitense hanno mostrato una… Continua »


L’indice trimestrale Brexometer di State Street rivela il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit

-

State Street Corporation ha annunciato oggi gli ultimi risultati dell’indice Brexometer, l’indagine trimestrale sul sentiment degli investitori istituzionali rispetto all’impatto economico della Brexit. A differenza del terzo trimestre del 2018, in cui la propensione per gli asset del Regno Unito ha raggiunto i massimi storici, il sondaggio per l’ultimo trimestre… Continua »


Che cosa devono temere i mercati?

Didier Saint-Georges -

Sui mercati finanziari aleggia da inizio anno un sentore di “strana guerra”. In questo periodo compreso tra il settembre del 1939 e il maggio del 1940, la guerra era già dichiarata, ma il conflitto si traduceva solo in scaramucce in attesa della prima vera offensiva. Per i mercati finanziari la… Continua »


COP24: 10 cose da sapere sui rischi sociali ed economici del cambiamento climatico

Gerrit Dubois -

1. La temperatura media della superficie del nostro pianeta è salita di quasi 0,9 gradi Celsius rispetto ai livelli dell’epoca pre-industriale. L’anomalia maggiore si è avuta nel 2016, l’anno più caldo mai registrato. Inoltre, dei diciannove anni più caldi di sempre, diciotto si sono verificati a partire dal 2000.(Fonte: NASA)… Continua »


Mercati emergenti: nonostante le correzioni, permane il potenziale di straordinaria crescita

David Semple -

Nonostante il contesto attualmente impegnativo dovuto ai fattori macroeconomici e alle turbolenze politiche, le prospettive di lungo termine per i paesi emergenti sono positive. Continuiamo a ritenere che per i mercati dei paesi emergenti si prospetti nel lungo termine una crescita eccezionale. Nonostante le correzioni dell’ultimo trimestre, si reputa soddisfatto… Continua »