News

La solidità del mercato del lavoro USA mantiene la FED su un percorso rialzista

Gero Jung -

È probabile che la Federal Reserve continui ad aumentare i tassi d’interesse – anche nella prossima riunione di giugno – e l’ultimo rapporto sul mercato del lavoro è in linea con questa view. La scorsa settimana, la Fed ha apportato solo piccoli aggiustamenti al suo programma di politica monetaria, riconoscendo… Continua »


Ancora ottimisti sugli Emergenti

Fabiana Fedeli -

Quante cose possono cambiare in tre mesi. Alla fine dello scorso anno, con l’economia globale in miglioramento sostenuta da revisioni degli utili al rialzo, i mercati azionari sembravano destinati a ulteriori miglioramenti. Qualcosa tuttavia ha compromesso questo scenario ideale. Il Presidente Trump ha deciso di scatenare una guerra commerciale, o… Continua »


Il 3 è un numero magico

Rocco Bove -

Da Pitagora in poi passando per la Trimurti induista (Brahma, Shiva e Vishnu) e la Trinità cristiana fino ad arrivare alle altezze sublimi toccate delle tre cantiche in terzine della Divina Commedia, questo numero ha sempre avuto un fascino particolare e rivestito un grande valore simbolico. Il decennale americano al… Continua »


La BCE verso una normalizzazione della politica monetaria: quali fattori ne guideranno il percorso?

Silvia Dall’Angelo -

Nonostante la ripresa economica dell’Europa, l’orientamento politico della Banca Centrale Europea è rimasto accomodante. Tuttavia, con il proseguire dell’espansione economica, è necessaria una revisione degli strumenti di politica monetaria nell’attuale panorama della BCE. È quanto sostiene Silvia Dall’Angelo, Senior Economist di Hermes Investment Management, che nel suo ultimo report valuta… Continua »


Russia: i fondamentali restano intatti, con rischi di ribasso legati alle sanzioni

-

Le prospettive per l’economia russa sono positive, sostenute da una politica monetaria espansiva, da un commercio globale solido e dall’aumento del prezzo del petrolio, anche se il contesto attuale si è deteriorato a causa dell’ultimo ciclo di sanzioni. La posizione verso l’estero della Russia rende l’economia resiliente agli shock esterni.… Continua »


Russia: Cosa cambia dopo le ultime sanzioni USA

Raiffeisen Capital Management -

A gennaio l’economia russa ha registrato un tasso di crescita di circa il 2%, superiore a quello del quarto trimestre del 2017. A causa del basso tasso d’inflazione, in marzo la banca centrale ha nuovamente ridotto il tasso d’interesse di riferimento al 7,25% e all’inizio di aprile gli Stati Uniti… Continua »


Italia, stallo politico ma i mercati restano solidi

Chris Gannatti -

L’Italia ha registrato una delle performance azionarie più elevate di tutti i mercati dell’area euro. L’indice MSCI Italy, valutato in euro, è in crescita di oltre il 10,5% da inizio anno e non ha ancora evidenziato una tendenza al ribasso a breve termine legata alla crisi politica. Per dare un’idea… Continua »


L’enigma dell’occupazione: perché non c’è inflazione?

Mark Burgess -

Dopo anni di stimoli monetari, tassi di interesse prossimi allo zero e quantitative easing, l’economia globale si trova ora in una fase di crescita sostenuta e sincronizzata. Finalmente, a circa 10 anni di distanza dalla crisi finanziaria mondiale, dopo quella immobiliare negli Stati Uniti e valutaria nell’Eurozona, e dopo un… Continua »


Utili e tassi: il mercato gioca al tiro alla fune

Joseph V. Amato -

Chi la spunterà? Le incertezze sui tassi oppure la fiducia nella crescita degli utili? Quando la settimana scorsa i rendimenti dei Treasury a dieci anni hanno superato la soglia del 3% la notizia ha fatto scalpore. Ma hanno fatto scalpore anche gli utili societari del primo trimestre, pubblicati da oltre… Continua »