In primo piano


Meeting FED: il commento di State Street

-

Come unanimemente previsto, il FOMC ha lasciato in sospeso i tassi nell’ultima riunione del 2019. Inoltre, sempre come ampiamente atteso, i “dots” per il 2020 sono stati rivisti al ribasso di un livello, all’1,625%, in linea con l’attuale livello dei tassi, il che implica che nel 2020 non è previsto alcun… Continua »


Bce, attesa per prima riunione del neopresidente Christine Lagarde

-

Nel terzo trimestre il Pil dell’Eurozona ha mostrato come la spesa dei consumatori sia ancora sana. Nel dettaglio i consumi delle famiglie dell’Eurozona sono cresciuti nell’ultimo trimestre (+2,0% su base annua) e la fiducia dei consumatori – che rimane a livelli elevati – evidenzia come probabilmente questo slancio proseguirà. Allo… Continua »


FED, possibile una posizione attendista

-

Ecco le nostre attese in vista del meeting FOMC di questa settimana: Ci attendiamo che la FED mantenga i tassi invariati nel range fra l’1,50% e l’1,75% Non ci aspettiamo modifiche alla forward guidance: ciò evidenzia che restano incertezze sugli sviluppi globali. La Fed continuerà a considerare i rischi di… Continua »



Speciale elezioni UK del 12 dicembre2019

-

Quanto ritiene interessante attualmente l’azionario del Regno Unito, in particolare per quanto riguarda valutazioni e prospettive? Crediamo che ci sia una reale opportunità nell’azionario UK. L’asset class offre molto valore rispetto alla sua storia di valutazione a lungo termine e le azioni UK sono scambiate a minimi di 30 anni… Continua »



Brexit. Effetti speciali d’Oltremanica

-

“Ci divertiremo”. Erano profetiche le parole pronunciate nel 1963 dal Presidente francese Charles de Gaulle, opposto all’ingresso del Regno Unito nel Mercato comune? Una cosa è certa: più di 50 anni dopo, divertenti o affliggenti che siano, le tribolazioni legate alla Brexit avvelenano la vita degli investitori da oltre tre… Continua »


Prospettive verso le elezioni presidenziali americane

-

Nella nostra ultima analisi sull’andamento dei mercati abbiamo constatato come alcune asset class siano state in grado di recuperare le perdite del 2018, riuscendo addirittura ad incrementare il loro valore nel corso del 2019. Tuttavia, le vicende degli scorsi giorni hanno dimostrato che i rapporti tra USA e Cina rappresentano… Continua »


Rischio volatilità per i mercati emergenti

-

Le prospettive dei mercati emergenti continuano ad essere positive. Non si registrano infatti gli eccessi delle precedenti crisi e, fatta eccezione per alcuni paesi tra cui Turchia, Argentina e Libano, tutte le principali nazioni stanno gestendo in maniera prudente i propri bilanci evitando eccessivi deficit delle partite correnti. Anche l’andamento… Continua »