CLABO: il fondo Amundi Progetto Italia sottoscrive il nuovo minibond al 3% per Euro 2,5 milioni

-

Clabo S.p.A., leader mondiale nel settore delle vetrine espositive professionali per gelateria, pasticceria, bar, caffetteria ed hotel, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., annuncia che il fondo Amundi Progetto Italia, gestito da Amundi SGR S.p.A. ha sottoscritto in data odierna il prestito obbligazionario della durata di circa 2 anni emesso dalla Società, per complessivi Euro 2,5 milioni, denominato Minibond “Clabo 3% 2020-2021”.

Il prestito obbligazionario codice ISIN IT0005397721 (della cui emissione si è già data comunicazione il 20/12/2019 in occasione della delibera assunta dal CDA della Società), é di tipo unsecured ed è costituito da n. 25 obbligazioni dematerializzate, emesse “alla pari”, del valore nominale unitario di Euro 100.000,00 e prevede una durata fino al 31/12/2021 ed un rendimento al tasso nominale annuo lordo fisso del 3%. Il capitale sarà rimborsato in 2 tranches, la prima di Euro 750.000,00 al 30/06/2021 e la seconda di Euro 1.750.000,00 al 31/12/2021, la cedola semestrale maturerà al 30/06 e al 31/12 di ogni anno con pagamento in via posticipata.

L’operazione è finalizzata a sostenere i fabbisogni di finanziamento del capitale circolante netto di gruppo a fronte di una complessiva rimodulazione della composizione del totale delle fonti di finanziamento a disposizione della società, anche a seguito del processo di consolidamento dei vari istituti bancari (UBI/Banca Etruria-Banca Marche, Intesa/Veneto Banca…) che hanno condotto alla riduzione delle linee complessivamente accordate.

Pierluigi Bocchini, Presidente Esecutivo di Clabo, ha dichiarato:” Con questa ulteriore operazione di emissione obbligazionaria, Clabo prosegue nel suo percorso di diversificazione delle proprie fonti di finanziamento, iniziato con l’aumento di capitale a seguito dell’IPO nel 2015 e proseguito con l’emissione di prestiti obbligazionari ed operazioni di direct lending che oggi costituiscono oltre il 50% delle fonti di finanziamento complessive. Nei primi mesi del 2020 concluderemo il piano di investimenti di oltre 20 milioni di Euro annunciato nel 2017 e finalizzato alla riorganizzazione ed all’ammodernamento interno del gruppo grazie all’implementazione del nuovo ERP gestionale SAP, dei nuovi impianti Industria 4.0 compliant, oltre che all’aumento del suo perimetro di consolidamento con le acquisizioni di Easy Best ed HMC.

Ringrazio Amundi per la conferma della fiducia manifestata con la sottoscrizione di questo nuovo Minibond che si aggiunge all’intervento già effettuato nel 2016 e nel 2017 con la sottoscrizione del Prestito obbligazionario “Clabo Spa 6% 2016-2021” per complessivi Euro 5 milioni, già rimborsato ad oggi per metà del suo valore”.