Fintech, Visa lancia in Italia la seconda edizione di Visa Innovation Program Europe

-

Visa, tra i leader mondiali nei pagamenti digitali, in collaborazione con Hackquarters, annuncia l’apertura della Seconda Edizione di Visa Innovation Program Europe – Italy Edition, la piattaforma di collaborazione nata per accelerare e scalare l’innovazione fintech e plasmare i pagamenti del futuro.

Avviato come iniziativa locale nel 2018, il programma si è espanso a livello regionale ed è attualmente attivo in sette Paesi, tra cui, oltre l’Italia, Turchia, Grecia, Cipro, Spagna, Portogallo e Malta. L’obiettivo è creare una connessione tra le realtà fintech e la rete globale di clienti e partner Visa per favorire collaborazioni, testare e validare nuove proposte di valore e commercializzare prodotti e servizi innovativi nel settore dei pagamenti.

Per l’edizione 2024, Visa Innovation Program Europe è alla ricerca delle fintech più innovative che si confrontano con una (o più) delle seguenti sfide:

  • Intelligenza artificiale (AI) ed esperienze di pagamento di nuova generazione
  • Embedded Finance e supporto al business​
  • Nuovi servizi di Money Movement
  • Futuro sostenibile e inclusivo

“Siamo orgogliosi di proseguire il percorso di valorizzazione dell’ecosistema fintech italiano iniziato lo scorso anno – sottolinea Stefano M. Stoppani, Country Manager Italia di Visa. “In Visa siamo consapevoli del ruolo che gli innovatori giocano nel modellare il settore dei pagamenti e ci impegniamo a facilitarne il percorso, mettendo a loro disposizione la nostra rete globale con il suo network di partnership strategiche e tecnologie all’avanguardia. Il nostro sostegno si estende a tutte le fasi del processo, dal concept allo sviluppo della soluzione, alla sua diffusione e scalabilità sul mercato. È un viaggio esaltante di scoperta, collaborazione e partnership che promuove il talento per anticipare il futuro dei pagamenti e del commercio.”

Kaan Akin, CEO di Hackquarters, ha sottolineato: “La collaborazione è al centro dell’innovazione e noi di Hackquarters siamo entusiasti di collaborare con Visa per il Visa Innovation Program Europe – Italy Edition. Questa iniziativa rappresenta un’opportunità unica per le startup fintech di sfruttare la rete globale di Visa, promuovendo le loro soluzioni innovative all’avanguardia nel settore dei pagamenti. Ci impegniamo a coltivare queste menti creative, fornendo loro il tutoraggio e le risorse necessarie per trasformare le loro visioni in soluzioni concrete, in grado di trasformare positivamente il panorama finanziario. Anticipiamo le nuove prospettive e gli approcci dinamici che emergeranno dal gruppo di quest’anno, lavorando per costruire un futuro più inclusivo ed efficiente per i pagamenti digitali.”

Le candidature saranno aperte dal 5 febbraio al 4 marzo 2024, mentre l’annuncio delle fintech selezionate e il conseguente inizio del programma avranno luogo ad aprile 2024.

Il processo di scouting, volto a individuare le realtà più coerenti con Visa Innovation Program Europe, avverrà sulla base di criteri oggettivi che prenderanno in considerazione le potenzialità di sviluppo di collaborazioni con clienti e partner Visa, il potenziale di scalabilità al di fuori del mercato italiano, la presenza di un team esperto con spirito imprenditoriale, la disponibilità per collaborazioni e progetti pilota con banche e aziende e l’interesse degli investitori.

I vantaggi di Visa Innovation Program

L’iniziativa offre alle fintech partecipanti un accesso rapido a nuovi mercati e a una rete di partner con cui esplorare Proof-of-concepts, incluse banche e altri intermediari finanziari, esercenti, governi e altre organizzazioni di alto profilo, per testare e convalidare le loro proposte e raggiungere più rapidamente la fase di commercializzazione.

 

Nel corso del programma, le fintech avranno accesso a un pool internazionale di mentori ed esperti e lavoreranno con coach di design thinking per migliorare il valore della loro proposta, definire nuovi casi d’uso, implementare nuove tecnologie e sbloccare nuove opportunità di business. Le fintech partecipanti avranno anche l’opportunità di confrontarsi con investitori e fondi di Venture Capital.