DBA group sbarca nel sud italia e sviluppa il più grande progetto di data center del mezzogiorno

-

Nei prossimi giorni DBA Group, tra le prime 10 società di ingegneria in Italia secondo il “Report 2023 on the Italian architecture, engineering and construction industry” di GUAMARI, concluderà il progetto esecutivo per la realizzazione del primo dei vari building del Data Center Campus di Caserta, che una volta finito occuperà una superficie totale di 60.000 mq per 22,5 MW di capacità di carico IT, commissionato da DATA for MED (Mediterranean Digital HUB).

La società trevigiana è responsabile di tutto il processo di progettazione dell’infrastruttura, dal concept – con la predisposizione della documentazione per l’iter autorizzativo per l’ottenimento dei permessi e la pratica ambientale – alla progettazione definitiva ed esecutiva, con la predisposizione del piano di coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, la progettazione integrata multidisciplinare civile e impiantistica in BIM, fino alla Certificazione LEED e assistenza all’ottenimento della certificazione ANSI/TIA 942 by Design dell’Intervento.

Grazie alla posizione strategica nella zona più industrializzata e popolata del Sud Italia, il datacenter offrirà a operatori e aziende nazionali ed internazionali una collocazione ottimale anche per la gestione di servizi di disaster recovery, Hyperscale, Edge, HPC a favore di grandi organizzazioni. Il progetto prevede la realizzazione del primo data center del Campus dopo la demolizione e riconversione del sito industriale ex Graftech nel comune di Caserta, ormai dismesso, e si articolerà in tre fasi per sviluppare tre sale dati standard per complessivi 4.800 mq. (con raffreddamento ad aria, una per piano) per un totale di 7,5MW di capacità di carico IT. È inoltre prevista la realizzazione di tutti i locali tecnici accessori per il corretto funzionamento delle sale e degli uffici a servizio dei singoli piani, oltre ad un’area per apparati con raffreddamento direct liquid cooling (raffreddamento a liquido) e con raffreddamento a immersion cooling (raffreddamento a immersione), oltre a tutte le opere relative alle aree esterne (infrastrutture di distribuzione energia, Fibra Ottica, acque bianche e nere).

DBA Group si occuperà, tra le altre cose, anche della progettazione degli impianti elettrici e speciali, come quello elettrico di media tensione, con trasformazione in bassa tensione e relativa distribuzione, quadri elettrici principali e secondari con impianto elettrico di distribuzione, impianto di illuminazione normale e di emergenza, impianto FM, gruppi elettrogeni, gruppi di continuità, rivelazione incendio, spegnimento automatico, antintrusione e controllo accessi.

Le attività di monitoraggio e controllo di tutta l’impiantistica del data center, sempre a cura di DBA Group, verranno realizzate attraverso un sistema di supervisione denominato Building Management System (BMS) sviluppato su più livelli. Gli impianti meccanici sono stati progettati per garantire il corretto funzionamento delle apparecchiature informatiche da installare all’interno delle room, il comfort degli occupanti all’interno delle aree uffici, la sicurezza antincendio delle apparecchiature informatiche, la protezione delle persone addette ai lavori e la riduzione dei consumi energetici, con obiettivo minimo il raggiungimento di un PUE (Power Usage Effectiveness) annuale inferiore a 1,40.
Nello svolgimento dell’incarico, DBA Group ha utilizzato la metodologia BIM (Building Information Modeling), che tra le altre cose consente di integrare in un unico modello tutti gli aspetti principali relativi alla progettazione, da quella architettonica a quella esecutiva (strutture, impianti, sicurezza, manutenzione, prestazioni energetiche) e gestionale.