Focus

Europa, serve selettività verso il settore bancario

Schroders resta costruttiva in maniera selettiva sul settore bancario paneuropeo. I titoli bancari sono stati supportati dalle aspettative di tassi di interesse più elevati, che però potrebbero richiedere ancora un po’ di tempo prima di materializzarsi.

Leggi tutto...

La fine del QE è vicina!

I messaggi contrastanti delle banche centrali potrebbero implicitamente segnalare la fine del quantitative easing. Negli ultimi anni le banche centrali sono riuscite a non turbare i mercati con i propri annunci, assumendo posizioni mai troppo estreme né troppo vaghe.

Leggi tutto...

Francia, En Marche verso una rivoluzione moderna?

La politica francese ha dominato i titoli dei giornali europei nel 2017. Tuttavia, la tempesta proiettata sulle elezioni presidenziali dalla controversa leader del Front National, Marine Le Pen, ha ora lasciato posto allo spiraglio di luce rappresentato da Emmanuel Macron e dal suo movimento En Marche!.

Leggi tutto...

La distensione tra Cina e Stati Uniti allevia i timori degli investitori

Gli investitori internazionali hanno maggiori opportunità di beneficiare della continua ascesa della Cina. Fino a che l'apparente atteggiamento di compromesso assunto da Trump e Xi persiste, è probabile che gli investitori si sentano più inclini ad aumentare le proprie allocazioni in titoli cinesi e ad accrescere l'esposizione ai settori della nuova economia del paese.

Leggi tutto...

Economia globale, il punto a metà anno su vincitori e vinti

Il 2017 è stato finora un anno interessante per gli investitori. Incoraggiati dal rally degli asset rischiosi alla fine del 2016 scatenato alla vittoria di Donald Trump, gli investitori hanno iniziato l’anno confidando nel fatto che il “Trump reflation rally” sarebbe continuato.

Leggi tutto...