LVenture Group

-

Da domani 13 luglio in Borsa i diritti inoptati

· A partire da domani 13 luglio saranno offerti in Borsa i diritti di opzione non esercitati nelle sedute fino al 19 luglio 2016 salvo chiusura anticipata

· In caso di chiusura anticipata, l’esercizio dei diritti inoptati va effettuato nei successivi 3 giorni di borsa aperta, in ogni caso non oltre il 20 luglio

· Acquistando i diritti di opzione non esercitati e sottoscrivendo le Nuove Azioni sarà possibile avere accesso a benefici fiscali riservati a chi investe in aumenti di capitale di holding quotate su un mercato regolamentato che investono principalmente in startup innovative

LVenture Group S.p.A. (“LVG” o la “Società”) informa che a partire nella seduta di domani, 13 luglio 2016, e in quelle del 14, 15, 18 e 19 luglio salvo chiusura anticipata, saranno offerti in Borsa dalla Società (l’“Offerta in Borsa”), ai sensi dell’art. 2441, comma 3, del codice civile, per il tramite di Mediobanca, Banca di Credito Finanziario S.p.A., i diritti di opzione non esercitati (i “Diritti Inoptati” o i “Diritti”), dopo la conclusione del Periodo di Opzione avvenuta il 7 luglio 2016.

L’intero quantitativo dei Diritti Inoptati è pari a n. 4,970.716 Diritti, che potranno essere utilizzati per la sottoscrizione di n. 2.733.894 Nuove Azioni, al prezzo di Euro 0,512 per Nuova Azione per un importo complessivo massimo di Euro 1.399.754. La sottoscrizione di Nuove Azioni è offerta in rapporto di n. 11 Nuove Azioni ogni n. 20 Diritti. L’Offerta di Borsa avrà inizio domani 13 luglio e nelle sedute successive (14, 15, 18 e 19 luglio) saranno offerti i Diritti eventualmente non collocati in quelle precedenti.

Le Nuove Azioni avranno godimento identico a quello delle azioni già in circolazione e saranno, pertanto, munite delle cedole in corso a tale data.

L’esercizio dei Diritti Inoptati acquistati nell’ambito dell’Offerta in Borsa e conseguentemente la sottoscrizione delle Nuove Azioni dovrà essere effettuato tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A., a pena di decadenza, entro e non oltre il 20 luglio 2016, con pari valuta, salvo il caso in cui l’Offerta in Borsa si chiuda anticipatamente a seguito della vendita di tutti i Diritti offerti nelle sedute del 13 e 14 luglio 2016.

Si ricorda che l’offerta in opzione (l’“Offerta”) agli Azionisti LVG delle massime n. 9.741.116 azioni ordinarie LVG di nuova emissione (le “Nuove Azioni”) si è conclusa il 7 luglio 2016, con l’esercizio di n. 12.740.404 diritti di opzione e quindi la sottoscrizione di n. 7.007.222 Nuove Azioni, pari al 71,93% del totale delle Nuove Azioni, per un controvalore complessivo pari a Euro 3.587.697,69.

Benefici fiscali

L’acquisto dei Diritti Inoptati e la sottoscrizione delle Nuove Azioni consentirà di beneficiare dei seguenti incentivi fiscali:

– Persone fisiche: detrazione ai fini IRPEF del 19% della somma investita; ad esempio l’investimento di 100.000 euro consente un risparmio d’imposta di 19.000 euro nel corrente periodo di imposta (modello UNICO 2017). L’investimento massimo detraibile non può eccedere, in ciascun periodo d’imposta, l’importo di 500.000 euro e deve essere mantenuto per almeno 3 anni;

– Persone giuridiche: deduzione ai fini IRES del 20% della somma investita; ad esempio l’investimento di 100.000 euro consente un risparmio d’imposta di 5.500 euro nel corrente periodo di imposta (modello UNICO 2017). L’investimento massimo deducibile non può eccedere, in ciascun periodo d’imposta, l’importo di 1.800.000 euro (i.e. corrispondente ad una deduzione annua massima pari a 360.000 Euro) e deve essere mantenuto per almeno 3 anni.

Per maggiori informazioni consultare il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 febbraio 2016 pubblicato sulla G.U. n. 84 dell’11 aprile 2016.

Data di pagamento in caso di chiusura anticipata dell’Offerta in Borsa

Nel caso di chiusura anticipata dell’Offerta in Borsa, l’esercizio dei Diritti Inoptati acquistati nell’ambito della predetta offerta dovrà essere effettuato anticipatamente, a pena di decadenza, entro e non oltre il terzo giorno di borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata e quindi:

– entro e non oltre il 18 luglio 2016, con pari valuta, in caso di chiusura anticipata il 13 luglio 2016;

– entro e non oltre il 19 luglio 2016, con pari valuta, in caso di chiusura anticipata il 14 luglio 2016.

In tutte le altre ipotesi, il termine ultimo per la sottoscrizione delle Nuove Azioni rimarrà il giorno 20 luglio 2016. Le Nuove Azioni rinvenienti dall’esercizio dei Diritti Inoptati saranno accreditate sui conti degli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. al termine della giornata contabile dell’ultimo giorno di esercizio dei Diritti Inoptati e saranno pertanto disponibili dal giorno di liquidazione successivo. Non è costituito un consorzio di garanzia che assista l’Offerta.

Il Prospetto Informativo relativo all’ammissione a quotazione delle Nuove Azioni è a disposizione di chiunque ne faccia richiesta presso la sede della Società, in Roma, Via Marsala 29H, nonché sul sito Internet della Società www.lventuregroup.com.


Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Sala stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.